Descrizione

La storia ha due volti: quello ufficiale, mendace e quello segreto e imbarazzante, in cui però sono da ricercarsi le vere cause degli avvenimenti occorsi” - Honorè de Balzac -

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano !" - Isaac Newton -

Contra factum non valet argumentum”

giovedì 3 ottobre 2019

La Mattel, Creatrice di Barbie ha lanciato una collezione di bambole Gender, neutre che ridefinisce le etichettate ragazza-ragazzo dei giocattoli tradizionali


"Per un gioco più inclusivo. Noi crediamo che le bambole non debbano avere limiti, proprio come i bambini che ci giocano. Creatable World™ è una linea di bambole disegnata per far giocare proprio tutti, senza etichette di alcun tipo, offrendo ai bambini la libertà di creare e ricreare i loro personaggi personalizzabili".

Normalizzazione, desensibilizzazione, omosessualizzazione :
"Fai degli uomini delle mezze donne, fai delle donne dei mezzi uomini, governerai facilmente su delle mezze cose"
- Mao Tze Thung -

Quando o se vi renderete conto di quello che vi hanno fatto sarà sempre troppo tardi. Diventa chiaro anche nel testo a seguire che l'obiettivo è creare dei neutri, elettroencefalogramma piatto. Benchè sia scritto in ogni dove, pochissimi se ne rendono conto, per lo più gli addetti ai lavori, siamo quasi tutto inconscio, lavorando in quella zona pressoché oscura i danni procurati sono immensi, come scrive uno dei commenti al video qui contenuto
"QUESTO è uno strumento di PROPAGANDA, fermate il lavaggio del cervello ai NOSTRI bambini"
 e non sbaglia, sorvola solo che il lavaggio del cervello è per tutti, è un suicidio collettivo, di massa, le banche sono in mano a pochissimi individui, i banksters, possiedono tutto, multinazionali, media main stream, finanziano i centri di ricerca e li detengono, cooptano nelle università gli "studiosi", determinano politiche, corrompendo o minacciando e ricattando i politici che poi diventano i capri espiatori, e obiettivi, tra cui le guerre e la "medicina", crisi economiche, inquinamentochiunque voglia continuare a lavorare e vivere senza aver problemi si deve prostituire e conformarsi al politicamente corretto dettato dalla cupola, una vera e propria associazione a delinquere di stampo mafioso e pseudo religioso planetario, dunque partecipare al proprio omicidio e non solo, è l'induzione al suicidio di massa, altrimenti nulla potrebbero pochi criminali ...
Eclatanti esempi di propaganda di "Desensibilizzazione" - La campagna di H&M a favore della "normalizzazione gay"L’usura,per Ezra Pound, e non solo per lui, ha mosso guerra al mondo dal 1694, quando nacque la Banca d’Inghilterra


La Mattel, Creatrice di Barbie ha lanciato una collezione di bambole Gender, neutre che ridefinisce le etichettate ragazza-ragazzo dei giocattoli tradizionali


2 Ottobre 2019

La Mattel, la famosa creatrice di Barbie, ha recentemente pubblicato qualcosa di innovativo con cui i bambini possono giocare. La loro nuova bambola può essere un ragazzo, una ragazza, nessuna specifica di genere o entrambi. Sono usciti con la prima bambola Gender neutrale a ridefinire il genere che gioca con i giocattoli con l'etichetta di una ragazza o un ragazzo, eliminando completamente i tabù tradizionali con cui i bambini sono abituati a crescere (la linea si chiama "Creatable World" NdR).

Il vicepresidente senior di Mattel Fashion Doll Design, Kim Culmone, ha dichiarato :
"I giocattoli sono un riflesso della cultura e mentre il mondo continua a celebrare l'impatto positivo dell'inclusività, abbiamo sentito che era tempo di creare una linea di bambole priva di etichette".
Queste bambole versatili possono essere trovate con diversi tipi di tonalità della pelle. Possono essere vestiti e abbinati a parrucche con capelli lunghi, gonne, pantaloncini o pantaloni e tre diverse paia di scarpe e altri accessori. Time Magazine ha commentato che
"le labbra di queste bambole da 11 pollici non sono troppo piene, le ciglia non troppo lunghe e fluttuanti, la mascella non troppo larga. Non ci sono seni simili a Barbie o spalle larghe, simili a Ken".

Negli ultimi anni, i genitori millennials (i millennial sono i nati tra il 1981 e la fine del 1996 ovvero, coloro che hanno compiuto il loro primo od ultimo anno da teenager (età 13-19) durante il corso degli anni 2000 NdR) hanno provato ad andare contro gli stereotipi di genere quando si tratta di giocattoli dei loro figli e, questa volta, le principali aziende hanno ascoltato. Il loro potere d'acquisto ha già convinto la Disney a sradicare le etichette delle ragazze dai costumi dei loro bambini, realizzando costumi da ragazza per Captain America e costumi da ragazzo per Belle in Beauty and the Beast.

Nel 2018, la Mattel ha anche lasciato andare la differenziazione delle divisioni giocattolo e le ha sostituite con sezioni non di genere, come ad esempio auto o bambole.


Queste nuove Barbie si venderanno a $ 29,99 insieme a uno slogan che dice :
"Una linea di bambole progettata per tenere fuori le etichette e invitare tutti".
Con questa loro nuova mossa, sanno che alieneranno un'enorme percentuale di questi precedenti acquirenti. Secondo un sondaggio completato da Pew Research, il 76% del pubblico sostiene i genitori che consentono alle figlie di giocare con giocattoli tradizionalmente associati ai ragazzi, mentre solo il 64% del pubblico sostiene i ragazzi a giocare attivamente con i giocattoli associati alle ragazze.


Mattel debuts gender-neutral dolls, joining the ever-evolving Barbie


Washington Post
La Matell ha annunciato una nuova linea chiamata "Mondo Creativo" il 25 settembre che include varie parrucche e opzioni di guardaroba per i bambini da abbinare.

"QUESTO è uno strumento di PROPAGANDA, fermate il lavaggio del cervello ai NOSTRI bambini"
"Alcuni di voi non hanno mai pensato che sostenere l'omosessualità avrebbe avuto risultati così devastanti".
ecc. ecc...
SPEDIRE WEB

Fonte   trueactivist
Traduzione Arturo Navone per Un Mondo Impossibile …



Sei libero: di condividere, di copiare, distribuire e trasmettere quest'opera sotto le seguenti condizioni.

Articoli correlati

La verità dei Mass-Media. Il condizionamento delle masse …


lunedì 23 settembre 2019

Helmut Kohl: mi sono comportato come un dittatore per entrare nell'euro

Ex cancelliere tedesco Helmut Kohl 
Trovo per caso questo vecchio articolo sul The Telegraph, l'ho trovato interessante per i meccanismi da parte del potere che illustra, d'altra parte da che parte sia l'ex cancelliere era chiaro, una serie di informazioni su "Hennoch Kohn", alias Helmut Kohl le troviamo in L'oscuro passato di Rebbekah Dorothea Kasner alias "Angela Merkel".

Si conferma che la costruzione dell'Europa unita e dell'euro sia stata fatta in modo coercitivo nei confronti dei popoli europei, il risultato è sotto gli occhi di tutti e non è ancora nulla il bello "ha da venì" ,,, 

I limiti quindi erano già ben conosciuti ma visti gli obiettivi finali non c'è da stupirsi, anzi i limiti sono stati cercati e creati appositamente per far nascere il disastro in cui viviamo, oltre a "un'unione monetaria senza un'unione economica e fiscale" quì spiegato, prendo per esempio uno stralcio da wikipedia Euro :
"Fra i paesi che avevano chiesto l'adesione alla moneta unica sin dal suo esordio, la Grecia era l'unica che non rispettava nessuno dei criteri stabiliti; fu comunque ammessa due anni dopo, il 1º gennaio 2001, e l'introduzione fisica della nuova valuta nel paese avvenne contemporaneamente rispetto agli altri undici paesi".
Sapevano benissimo dove mettevano le mani, anzi ce le hanno messe apposta aggravato dallo scandaloso Target2 che è un sistema di pagamento di proprietà dell’Eurosistema, nemmeno un deficiente poteva inventare un disastro del genere a meno di essere in malafede, come è ovvio ... Ulteriori porcherie negli articoli correlati al termine.

Conferma anche con :
"la politica democratica doveva basarsi su convinzioni anziché sul flusso e riflusso delle elezioni"

che quello che decide la popolazione con le elezioni non conta nulla, quindi lui un dittatore, come da programma tutto il resto è una dittatura ... Stati Uniti, Regno Unito ed Unione europea, ora sono dittature - Lezione di Dittature Invisibili

Dimentico sempre che l'Unione Europea è un progetto di Richard Coudenhove-Kalergi e fu fondata dagli USA tramite la CIA, dove Kalergi aveva risaputi contatti, finanziando i leader europeisti. Questo è provato dal ricercatore della Georgetown University, Joshua Paul. Il quale negli "Us national archives" trovò nel 2000 delle carte che provano lo sforzo americano nella progettazione dell'Unione Europea.

E siamo quì ...


Helmut Kohl: mi sono comportato come un dittatore per entrare nell'euro

Helmut Kohl, ex cancelliere tedesco, ha ammesso che si è comportato come un "dittatore" per portare la moneta unica nel paese, altrimenti "avrebbe perso" se avesse tenuto un referendum.

di Jeevan Vasagar, Berlino
9 aprile 2013

In un'intervista condotta per la tesi di dottorato di un giornalista, il cancelliere tedesco più longevo del dopoguerra ha dichiarato che avrebbe perso qualsiasi referendum popolare sull'euro a stragrande maggioranza.
"Sapevo che non avrei mai potuto vincere un referendum in Germania", ha detto. "Avremmo perso un referendum sull'introduzione dell'euro. È abbastanza chiaro. Avrei perso e da sette a tre".
L'intervista è stata condotta da Jens Peter Paul, giornalista tedesco nel 2002, anno in cui il marco tedesco è stato sostituito da banconote e monete in euro, ma è stato pubblicato solo ora.

In esso, Kohl descrive l'adozione dell'euro come emblema del progetto europeo, che secondo lui ha impedito la guerra nel continente. Nato nel 1930, la politica di Kohl fu modellata dalla storia del suo paese negli anni '30 e '40; i suoi ultimi anni al potere si sono concentrati sulla promozione dell'unità europea.

Nell'intervista, ha detto :
"Se un Cancelliere sta cercando di far passare qualcosa, deve essere un uomo di potere. E se è intelligente, sa quando i tempi sono maturi. In un caso - per l'euro - sono stato come un dittatore ... L'euro è sinonimo di Europa. L'Europa, per la prima volta, non ha più guerre".
Kohl ha giustificato il superamento della riluttanza del pubblico tedesco a rinunciare al marco tedesco affermando che la politica democratica doveva basarsi su convinzioni anziché sul flusso e riflusso delle elezioni.
"La vita politica è così: le elezioni vanno avanti e indietro. La democrazia rappresentativa può avere successo solo se uno si siede e dice :"ecco. Mi collegherò"- come ho fatto -"collegherò la mia esistenza a un progetto politico". Quindi hai automaticamente nel tuo gruppo molte persone che dicono: "se fallisce, lo farò anche io".

Kohl, che ha vinto quattro elezioni generali di seguito, aveva intenzione di consegnare il mandato al suo successore nel mezzo del suo ultimo mandato, ma ha cambiato idea a causa dell'incertezza sull'introduzione dell'euro.

Nell'intervista dichiarò che pensava che Wolfgang Schaeuble - che ora è il ministro delle finanze tedesco ma all'epoca era il suo successore consacrato - mancasse dell'autorità politica per gestire il cambiamento.
"Schaeuble è un uomo di grande talento, non c'è dubbio di questo, ma non era una questione per un nuovo arrivato. Doveva essere qualcuno con totale autorità".
L'ex leader tedesco, che ha guidato il paese per 16 anni, ora è confinato su una sedia a rotelle dopo aver subito un ictus in combinazione con una caduta.

Nell'intervista, Kohl ha affermato che gran parte della resistenza in Germania è stata all'idea di un'unione monetaria senza un'unione economica e fiscale. La mancanza di unione fiscale alla base della moneta unica è il cuore dell'attuale crisi del debito in Europa.

Nelle ultime settimane, un nuovo partito euroscettico si è formato in Germania per sfidare l'ortodossia politica secondo cui la più grande economia europea deve rimanere nella zona euro. L'alternativa per la Germania spera di attingere al sostegno del quarto degli elettori tedeschi, che affermano nei sondaggi che prenderebbero in considerazione la possibilità di votare per un partito anti-euro. Il fondatore del partito Bernd Lucke, un economista, sostiene la progressiva dissoluzione dell'euro, con l'uscita immediata dei paesi dell'Europa meridionale.

Fonte   telegraph   wikipedia

Sei libero: di condividere, di copiare, distribuire e trasmettere quest'opera sotto le seguenti condizioni.


Articoli correlati

L'oscuro passato di Rebbekah Dorothea Kasner alias "Angela Merkel"






martedì 6 agosto 2019

I commissari antincendio di New York chiedono nuove indagini sull'11 settembre, citando "Prove Schiaccianti di Esplosivi"



Dopo 18 anni la barzelletta dei 19 beduini senza cammelli ma con dei tagliacarte che hanno messo in ginocchio il mondo ancora persiste, ogni tanto, come in questo caso qualcuno prova a far emergere la verità ma la vedo dura, il potere, la cupola, li vedo ancora saldamente insediati al loro posto e il popolo non mi pare per nulla pronto a munirsi di corde insaponate, anzi ...

Barzellette a parte l'indagine degli ingegneri e architetti a cui si riferisce questa notizia è precisa, dal mio punto di vista è anche chiarissimo come sia andata, prove alla mano, chi sono i responsabili dell'azione, della cover up e dei depistaggi, prima o poi mi deciderò di scriverne un articolo ma è evidentemente una questione lunga e complessa, forse sarebbe meglio farne un libro☺

Come risaputo quello che conferma che fu una demolizione controllata sono le dichiarazioni di Larry Silverstein, il nuovo proprietario
del World Trade Center durante un’intervista al canale PBS, parlando del WTC7 un anno dopo del 2001:
«Mi ricordo di aver ricevuto una chiamata dal comandante dei vigili del fuoco, che mi informava di non esser sicuro che sarebbero stati in grado di contenere l’incendio, e io dissi, "abbiamo avuto un numero tremendo di vittime, forse la cosa più intelligente da fare è tirarlo giù" . E presero questa decisione e assistemmo al crollo dell’edificio».
Larry Silverstein - Pull It (PBS Version)

Una demolizione controllata di un grattacielo di 47 piani e di 173,7 metri non si prepara in 5 minuti soprattutto nel delirio dell'11 settembre 2001, se ne evince quindi che era già preparata, la logica ci porta a capire che fu la stessa dinamica per le torri nord e sud, preparate con la scusa di riparare gli ascensori e sospeso il servizio dei cani per la ricerca di esplosivi.

Dal video che segue Larry Silverstein racconta il primo incontro di design fu nell'aprile del 2000 e che era in possesso dei disegni della nuova costruzione del WTC7 che poi sarebbe iniziata nel 2002 ...

Larry Silverstein - New WTC7 designed in 2000

Interessante personaggio giudeo come altre decine coinvolte nell'attentato terroristico false-flag e inside job, l'attacco alla coscienza umana ....


I commissari antincendio di New York chiedono nuove indagini sull'11 settembre, citando "Prove Schiaccianti di Esplosivi"

Numerosi commissari antincendio della zona di New York hanno approvato una risoluzione che chiede una nuova indagine sull'11 settembre, citando le prove di esplosivi presenti.

30 luglio 2019

La storia è stata fatta questo mese in relazione all'11 settembre quando i vigili del fuoco della zona di New York hanno richiesto una nuova indagine sui tragici eventi che si sono verificati quel giorno. La risoluzione chiedeva una nuova indagine a causa delle "prove schiaccianti" che furono "pre-impiantati esplosivi . . . che hanno causato la distruzione dei tre edifici del World Trade Center".


Il 24 luglio 2019, il Franklin Square and Munson Fire District, che supervisiona i vigili del fuoco volontari al servizio di una frazione di 30.000 residenti appena fuori dal Queens, a New York, sono diventati il ​​primo organo legislativo nel paese a sostenere ufficialmente una nuova indagine sulla eventi dell'11 settembre, secondo Architects and Engineers for 9/11 Truth.

La risoluzione che chiedeva una nuova indagine fu redatta dal commissario Christopher Gioia e fu approvata immediatamente e all'unanimità dai cinque commissari.
“Siamo una comunità affiatata e non dimentichiamo mai i nostri fratelli e sorelle caduti. È meglio credere che quando sarà a bordo l'intero corpo dei vigili del fuoco dello Stato di New York, saremo una forza inarrestabile ", ha dichiarato il commissario Christopher Gioia, aggiungendo:" Siamo stati i primi vigili del fuoco a approvare questa risoluzione. Non saremo gli ultimi".
Secondo il rapporto :
"L'impatto dell'11 settembre sulla comunità si estende ben oltre le vittime e le loro famiglie in lutto. Il 12 settembre 2001 fu chiamato il Corpo dei vigili del fuoco di Franklin Square per assistere all'enorme sforzo di salvataggio e di recupero che era appena iniziato. Innumerevoli membri del dipartimento, tra cui Gioia e il commissario Philip Malloy (allora vigili del fuoco), hanno trascorso settimane alla ricerca invano di civili e compagni di missione che potevano essere ancora vivi. Oggi, Malloy è una delle migliaia che soffrono di effetti cronici sulla salute.
Il dipartimento ha anche perso uno dei suoi, Thomas J. Hetzel, affettuosamente chiamato "Tommy" dai commissari. Hetzel era un membro a tempo pieno dei vigili del fuoco di New York oltre a servire come vigile del fuoco volontario in Franklin Square. Durante l'incontro è stato esposto un commovente memoriale di Hetzel e la vedova, i genitori e la sorella erano tutti presenti".
Ha commentato Gioia il giorno dopo l'incontro :
"Le famiglie Hetzel ed Evans hanno apprezzato molto il procedimento, sanno che è una lotta in salita. Ma almeno hanno speranza, che è qualcosa che non hanno da molto tempo".
L'importanza di questa risoluzione - soprattutto proveniente da un corpo legislativo dei vigili del fuoco - non può essere sottovalutata. L'impatto dei primi soccorritori che chiedono una nuova indagine sull'uso di esplosivi è enorme.

SPEDIRE WEB

Questa mossa è l'ennesimo colpo alla narrativa ufficiale altamente discutibile e piena di buchi. Come riportato da TFTP all'inizio di quest'anno, in un'altra grande mossa delle tante persone del comitato degli avvocati per l'inchiesta sull'11 settembre, architetti e ingegneri per la verità sull'11 settembre e i membri delle famiglie vittime dell'11 settembre Robert McIlvaine e Barbara Krukowski-Rastelli , è stata intentata una causa federale comune per valutare eventuali prove che l'FBI potrebbe aver saputo che hanno contribuito alla distruzione delle torri dell'11 settembre che potrebbero aver tenuto al Congresso.

La denuncia cita l'incapacità dell'FBI e della sua commissione di revisione dell'11 settembre di valutare le prove chiave relative all'11 settembre che possono dimostrare che l'FBI aveva avuto o era a conoscenza di :
  1. l'uso di esplosivi pre-piazzati per distruggere gli edifici del World Trade Center, 1, 2 e 7;
  2. l'arresto e l'indagine degli "High Fivers" (i cinque "israeliani danzanti", molto probabilmente agenti del mossad NdR) che osservarono fotografare e celebrare gli attacchi al World Trade Center l'11 settembre;
  3. il finanziamento del terrorismo riguardava il sostegno saudita riferito ai dirottatori dell'11 settembre;
  4. parti di aerei recuperate, inclusi numeri di serie da tutte e tre le posizioni di incidente;
  5. video da telecamere montate all'interno e all'esterno del Pentagono; e
  6. comunicazioni via cellulare da passeggeri a bordo di aeroplani.

Secondo il comunicato stampa su Architects & Engineers for 9/11 Truth, si tratta di prove rilevanti per la Commissione di revisione dell'11 settembre e la conformità dell'FBI al mandato del Congresso, che avrebbe dovuto essere valutato dall'FBI e dalla Revisione dell'11 settembre Commissione e riferito al Congresso. La denuncia cita anche la distruzione da parte dell'FBI di prove relative agli "High Fivers". Architects & Engineers for 9/11 Truth si è unito per portare i conteggi che implicano le prove della demolizione esplosiva del World Trade Center e prove relative ai "High Fivers", mentre gli altri querelanti sono parte di tutti i conteggi.

Architects & Engineers for 9/11 Truth Join Lawyers' Committee for 9/11 Inquiry for FBI Lawsuit

La storia si svolge davanti ai nostri occhi mentre il Comitato degli avvocati per l'indagine sull'11/9 si unisce a Architects & Engineers per l'11/9 La verità per intentare un'azione legale contro l'FBI, nel tentativo di costringere l'Ufficio di pattuglia a condurre un'indagine adeguata sugli eventi di settembre 11, 2001. Sostieni il Comitato degli avvocati : https://www.lawyerscommitteefor9-11inquiry.org/

Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Inoltre, come precedentemente riferito dal TFTP, lo scorso dicembre si è verificato un monumentale passo avanti nella ricerca incessante della verità sull'11 settembre, quando un procuratore degli Stati Uniti ha accettato di conformarsi alla legge federale che richiedeva la presentazione a uno Special Grand Jury delle prove che gli esplosivi sono stati utilizzati per far crollare il World Trade Center. Quindi, a marzo, il gruppo a fronte della richiesta, la Commissione degli avvocati per l'inchiesta sull'11 settembre, ha annunciato la presentazione di un "supplemento di petizione" che nominava persone che potrebbero avere informazioni relative all'uso di detti esplosivi.

Secondo gli Architects and Engineers for 9/11 Truth, il documento di 33 pagine contiene 15 diverse categorie di persone che potrebbero avere materiale informativo sull'inchiesta, inclusi appaltatori e società di sicurezza che avevano accesso alle Torri del WTC prima dell'11/9, persone e entità che hanno beneficiato finanziariamente delle demolizioni del WTC e persone arrestate dopo essere state osservate mentre celebravano gli attacchi del WTC.
"Una versione redatta dei nomi del supplemento per la petizione, che è stata depositata presso il procuratore degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York il 14 febbraio 2019, è stata resa disponibile al pubblico. La versione non redatta depositata oggi presso il procuratore degli Stati Uniti rimarrà non divulgata nell'interesse di mantenere il segreto, la sicurezza e l'integrità del procedimento della giuria".

Come riportato da TFTP a dicembre, per la prima volta dall'11 settembre il governo federale sta prendendo provvedimenti per ascoltare le prove che gli esplosivi potrebbero essere stati usati per distruggere il World Trade Center.

La commissione degli avvocati per l'inchiesta sull'11/9 ha presentato con successo una petizione al governo federale chiedendo che il procuratore americano presenti a una giuria speciale ampia prova di crimini federali ancora da perseguire in relazione alla distruzione di tre torri del World Trade Center l'11 settembre (WTC1, WTC2 e WTC7).

Dopo aver atteso mesi per la risposta, il procuratore americano ha risposto in una lettera, rilevando che si conformeranno alla legge.
"Abbiamo ricevuto e esaminato le comunicazioni del Comitato degli avvocati sull'indagine per l'11/9, Inc. del 10 aprile e del 30 luglio 2018. Rispetteremo le disposizioni del 18 USC § 3332 in relazione alle vostre comunicazioni",
USA Dichiarò il procuratore Geoffrey Berman.

Secondo la petizione, dozzine di reperti sono stati presentati come prove che gli esplosivi sono stati utilizzati per distruggere tutti e tre i centri commerciali mondiali.
"La petizione originale di 52 pagine del 10 aprile del Comitato degli avvocati era accompagnata da 57 mostre e presentava ampie prove che gli esplosivi sono stati usati per distruggere tre torri del WTC l'11 settembre. Tali prove includevano analisi di laboratorio scientifico indipendente su campioni di polvere del WTC che dimostrano la presenza di esplosivi e/o incendiari ad alta tecnologia (nano-termite NdR); numerosi rapporti di prima mano da parte dei First Responder (persone designate o addestrate per rispondere a un'emergenza NdR) di vedere e ascoltare esplosioni al World Trade Center l'11 settembre; analisi da parte di esperti di prove sismiche che si sono verificate esplosioni nelle torri del WTC l'11 settembre sia prima dell'impatto dell'aereo sia prima del crollo dell'edificio; e analisi di esperti e testimonianze di architetti, ingegneri e scienziati che hanno concluso che il crollo simmetrico di accelerazione a caduta libera simmetrica di questi tre grattacieli del WTC dell'11 settembre ha mostrato le caratteristiche chiave della demolizione controllata. La petizione modificata del 30 luglio includeva le stesse prove ma riguardava anche diversi crimini federali oltre al crimine di bombardamento federale affrontato nella petizione originale".
"Il Comitato degli avvocati ha concluso nelle petizioni che i dispositivi esplosivi e incendiari che erano stati predisposti presso il WTC sono stati fatti esplodere causando il crollo completo delle Torri Gemelle e dell'Edificio 7 del World Trade Center l'11 settembre e la conseguente tragica perdita di vite umane, e che "l'evidenza non consente altre conclusioni - come una questione di scienza, una questione di logica e una questione di legge".
"Il presente Supplemento della petizione ha lo scopo di aiutare lo Special Grand Jury fornendo una tabella di marcia per un'indagine significativa sui crimini del 9/11 WTC ancora da perseguire che la Commissione degli avvocati ha segnalato e documentato nelle nostre petizioni",
ha dichiarato il procuratore David Meiswinkle, presidente del consiglio di amministrazione del comitato degli avvocati.

Alla fine, dopo quasi due decenni di ridicolo, rimozione e totale intolleranza alle informazioni contrarie alla "storia ufficiale" di ciò che è accaduto l'11 / 9, il pubblico può finalmente conoscere la verità su ciò che è accaduto e su chi c'era dietro.




Sei libero: di condividere, di copiare, distribuire e trasmettere quest'opera sotto le seguenti condizioni.
Logo NaturPlus

Articoli correlati













giovedì 1 agosto 2019

"By Way of Deception Thou Shalt Do War" - "Per mezzo dell'inganno, farai la guerra" - Mossad



Ci sono tre o quattro articoli in questo blog che basterebbero a rispondere a qualsiasi problema, uno sicuramente è quello per cui l'ho aperto il blog, IlComunismo e il Nuovo Ordine Mondiale: La frode utopistica di WallStreet - School of Darkness di Bella Dodd  dove spiega origine, meccanismo e dinamica di qualsiasi nefandezza capitata, basta saperlo leggere, potrei fare che riproporlo ogni volta che si pone un dubbio, ora dopo aver letto questo qui presente e con il quale chiudiamo il cerchio provate a confrontarlo e troverete parecchie attinenze, come le troverete in un altro L'opposizione controllata, l'arma principale e storica del potere: come riconoscerla.

Probabilmente non ho mai letto un articolo così politicamente scorretto ma lucido e veritiero, geopoliticamente posizionato negli USA, però comprensibilissimo nei meccanismi anche da noi, gli stessi, scritto nel 1992 è di un'attualità spiazzante, d'altra parte tutto parte dall'America e l'obiettivo è sempre lo stesso, il dominio planetario della razza eletta, esemplare la descrizione delle tattiche, diventa così facile interpretare gli eventi globali. Le Origini Religiose del Globalismo : Intervista con Hervé Ryssen

Quanto segue è scritto da un suprematista bianco americano che dettaglia il meccanismo dell'inganno, ma molto interessanti, sulla stessa linea tra gli altri, negli articoli correlati al termine, anche la visione del giudaismo da parte del professore ebreo Israel Shahak dell'università di Tel Aviv, da Gilad Atzmon, insider, ex sionista e soldato israeliano durante la guerra con il Libano del 1982 e da Hervé Ryssen il massimo esperto vivente sulla questione ebraica  che in sostanza non fanno che confermare quanto andremo a leggere da un altro punto di vista.


By Way of Deception Thou Shalt Do War



di Dr. William L. Pierce
Febbraio 1992

Il motto dell'agenzia di spionaggio israeliana, il Mossad, è, secondo il defunto agente del Mossad, Victor Ostrovsky :
"By Way of Deception Thou Shalt Do War"
"Per mezzo dell'inganno farai la guerra".
(Ostrovsky afferma essere la traduzione inglese dell'ex motto del Mossad, una frase di Proverbi 24:6, be-tahbūlōt ta`aseh lekhā milkhamāh (ebraico : בתחבולות תעשה לך מלחמה) NdR)

Questo motto descrive più del modus operandi dell'organizzazione più spietata e temuta del mondo di assassini professionisti e agenti di spionaggio; descrive davvero il modus vivendi di un'intera razza. È necessario comprendere questo fatto prima di poter sperare di comprendere appieno il ruolo degli ebrei negli affari nazionali e mondiali.

Il concetto di una razza eternamente in guerra con il resto del mondo è estraneo a noi. È difficile da credere o persino da capire. Quando esaminiamo un tale concetto e iniziamo a setacciare le prove, è facile confondersi. Da un lato abbiamo le ingiunzioni del Vecchio Testamento agli Ebrei dal loro dio tribale, parlando attraverso i loro profeti, per annientare ogni nazione gentile su cui guadagnano potere :
"E tu consumerai tutti i popoli che il Signore tuo Dio ti consegnerà; il tuo occhio non li compatirà . . tu salverài vivo nulla che respira". (Deuteronomio 7:16, 20:16)
Allo stesso modo assetati di sangue, ingiunzioni esplicite vengono ripetute così spesso nei libri sacri degli ebrei che possiamo solo supporre che siano pensati per essere presi sul serio. Le prove storiche suggeriscono che nell'antichità gli ebrei prendevano davvero sul serio la loro religione: erano noti ovunque e in ogni momento come implacabili odiatori dell'umanità che a loro volta erano completamente disprezzati da ogni popolo in cui vivevano.


Poi, d'altra parte, l'ebreo americano moderno, nel ruolo di umanitario, evita gli strumenti di guerra e sollecita tutti i cittadini, incluso se stesso, a disarmarsi, per rendere più gentili e delicate le strade delle nostre città. Gli ebrei non solo forniscono il principale impulso allo sforzo di controllo delle armi dell'America, ma si trovano in prima linea in tutti gli altri movimenti squisitamente positivi, da quelli apparentemente mirati a ridurre l'ostilità tra le razze a quelli progettati per aumentare la tolleranza per gli omosessuali e le loro pratiche (interessanti le chiacchiere ma poi ... Il ruolo di Israele nella repressione a livello mondiale. di IJAN, Rete Internazionale Ebraica Antisionista NdR).

Come possiamo dare un senso a questa evidenza apparentemente conflittuale ?

L'ebreo al Congresso degli Stati Uniti cita le statistiche sull'assassinio in aumento e poi chiede al governo di confiscare tutte le armi da fuoco di proprietà privata cercando di ingannarci sulle sue intenzioni ? Quando parla di pace e disarmo pensa davvero di fare la guerra ai gentili ?

E che dire dell'immagine mediatica, attentamente coltivata, dell'ebreo, vittima gentile e inoffensiva del bigottismo, sempre perseguitata ma mai perseguitore dagli altri ? È anche questo l'inganno ? E anche se lo fosse, significa necessariamente che al di sotto della maschera di benevolenza e innocenza dell'ebreo si nasconde il volto malevolo di un astuto predatore ? Forse per ogni truffatore ebreo succhia sangue come Ivan Boesky o Michael Milken c'è un benefattore ebreo dell'umanità come lo sviluppatore di vaccini contro la polio Jonas Salk, e per ogni malvagio gangster ebreo come Ariel Sharon, Meyer Lansky o Yitzhak Shamir c'è un ebreo Nobel per la pace Vincitore del premio come Menachem Begin, Henry Kissinger - o il nome appropriatamente scelto di Elie Wiesel.

Oppure siamo anche ingannati quando i Salks e i Kissingers vengono usati come ragioni per non condannare tutti gli ebrei per le trasgressioni di alcuni ?
"Per mezzo dell'inganno farai guerra".
Questa ingiunzione significa:
"Se devi fare la guerra - se è impossibile evitare la guerra - allora hai maggiori possibilità di vincere essendo ingannevole"? O significa: "Farai guerra e tu ingannerai"?
La risposta a questa domanda è importante. Se è la prima - se gli ebrei, nel loro insieme, non sono malevoli, se hanno rotto con la loro tradizione veterotestamentaria e non sentono più che la loro missione razziale è quella di distruggere tutti gli altri popoli, ma sentono semplicemente che quando sono costretti a difendersi sono giustificati nell'usare tutti i mezzi, compreso l'inganno, quindi potremmo essere in grado di vivere sullo stesso pianeta con loro, a distanza. Non dobbiamo piacergli o essere d'accordo con le loro politiche, ma possiamo vedere la possibilità, almeno, di una sorta di coesistenza pacifica, una volta che una separazione dei popoli è stata compiuta.



Nel cercare la risposta dovremmo tenere presente che l'inganno è, di per sé, ostile. Una politica di inganno sistematico equivale a una politica di guerra. Se scopriamo che gli ebrei (nel loro insieme, non solo alcuni truffatori tra loro) ci hanno ingannato deliberatamente e sistematicamente per un lungo periodo di tempo su qualsiasi questione di sostanza, allora possiamo dedurre che considerano la relazione tra noi come uno stato di guerra, e dovremmo rispondere di conseguenza.

Il perseguimento di questa interferenza può essere l'unica via per una risposta non ammessa. Dopo tutto, come facciamo a sapere che qualcuno sta facendo la guerra contro di noi ? Se fa una dichiarazione di guerra aperta e poi inizia a sparare e bombardarci, la questione è abbastanza chiara. Ma se, poiché segue sempre una politica di inganno, dichiara di non essere in guerra con noi e ha solo a cuore i nostri migliori interessi, potremmo avere difficoltà a decidere se la ferita che ci provoca è intenzionale o involontaria.

Supponiamo che intraprenda corsi d'azione che ci danneggiano in modo un po 'meno diretto di sparare e bombardare - modi come portare orde di non-bianchi attraverso i nostri confini, abbattere le barriere alla mescolanza razziale nella nostra società, incoraggiare la permissività, minare le nostre istituzioni, promuovendo il bolscevismo culturale, affermando che non considera queste cose come dannose. Se fossimo persone più pratiche, potremmo prestare meno attenzione a ciò che dice l'ebreo e più a ciò che fa; potremmo smettere di preoccuparci del suo movente, giudicarlo sulla base dell'effetto che la sua presenza ha avuto su di noi, e quindi agire di conseguenza.

Sfortunatamente, ci sono molti che non possono, in buona coscienza, prendere posizione contro l'ebreo senza sapere cosa c'è nel suo cuore - e l'ebreo ne è consapevole. Dobbiamo prenderlo deliberatamente mentendo a noi, ingannandoci sistematicamente e in modo massiccio, per dedurre che il suo intento è ostile.

Questa è una delle ragioni per cui il disfacimento del mito "Olocausto" è così importante per noi e perché l'ebreo si aggrappa così disperatamente a ogni bugia nel suo tessuto.

Dovremmo trarre una sorta di conclusione dalla coerenza delle azioni degli ebrei. Praticamente tutto ciò che fa è dannoso per noi. Senza molte esagerazioni possiamo dire che ogni volta che l'ebreo prende posizione su un nuovo problema, la posizione giusta per noi è dall'altra parte.

Chiunque abbia letto letteratura ebraica, cioè letteratura ebraica sugli ebrei, ha incontrato il tradizionale personaggio ebreo che ogni volta che deve prendere una decisione su qualcosa che i goy hanno fatto si chiede:
"Fa bene agli ebrei ?".
È ammirevole tratto in ogni persona, ebreo o gentile: si preoccupa sempre prima del benessere della sua comunità, della sua tribù, della sua razza. L'autore ebraico spesso asperge un pò di dissimulazione su di esso, tuttavia, suggerendo che potrebbe essere poco alla moda parrocchiale, ma è scusabile sulla base del fatto che gli ebrei sono stati obbligati dall'amara esperienza a diffidare di qualsiasi cosa il Gentile faccia.

Ovviamente, lo stesso autore lo considererebbe assolutamente inescusabile per un Gentile usare un criterio simile: interrogarsi su qualche politica o azione degli ebrei:
"Fa bene alla razza Bianca, ai Gentili ??" 
Un personaggio del genere potrebbe essere interpretato solo nel ruolo di cattivo.

E quello che non incontriamo mai nella letteratura ebraica è un personaggio ebreo che soppesa una politica ebraica chiedendosi :
"È cattivo per i goy ?".
Per quanto sembri, tuttavia, sembra che questo criterio abbia un ruolo importante come il primo nel determinare le politiche ebraiche. Forse per loro è solo un altro modo di dire la stessa cosa, sebbene stiano molto attenti a non esprimerli in quel modo. Almeno, sono stati dalla seconda guerra mondiale; prima, a volte sembravano pensare che i goy non potessero leggere, e la faccia tosta aveva la meglio sulla discrezione. Nel 1924, ad esempio, l'eminente pubblicista ebreo Maurice Samuel, autore di una serie di libri seri su argomenti ebraici e destinatario di numerosi premi da organizzazioni ebraiche, scrisse nel suo "Gentiles", un libro indirizzato ai suoi ospiti:
"Noi ebrei, noi, i distruttori, resteremo per sempre i distruttori. Niente di ciò che farai soddisferà i nostri bisogni e le nostre richieste. Distruggeremo per sempre perché abbiamo bisogno di un mondo nostro, un mondo di Dio, che non è nella tua natura costruire".
Anche qui, tuttavia, c'è l'inganno, con la volontà di distruggere mascherata come pietà.

SPEDIRE WEB

Pensa agli enormi cambiamenti demografici e sociali che hanno trasformato il nostro mondo dalla seconda guerra mondiale. Nel 1941 gli Stati Uniti erano per tutti gli scopi pratici un paese bianco. I neri e altre minoranze esistevano, ma non erano visibili nelle aree residenziali bianche, nelle scuole bianche, nelle strutture ricreative bianche o nella maggior parte dei luoghi di lavoro bianchi. Hanno avuto un'influenza trascurabile sul processo politico, sulla moralità pubblica e sulla cultura nazionale. I matrimoni misti razziali erano illegali nella maggior parte delle giurisdizioni e estremamente rari ovunque. Le strade della città americane erano sicure di notte e di giorno. Non c'era nessun problema di droga; l'uso di marijuana, eroina e altre droghe era quasi interamente limitato a neri e meticci, nelle loro proprie comunità separate. La gravidanza adolescenziale (tra bianchi) era rara quanto una dimostrazione pubblica di omosessualità. Le scuole erano ordinate, disciplinate e sicure.

L'America ha avuto i suoi problemi, ovviamente. I bianchi, anche quando hanno il controllo del proprio destino, non sono angeli. L'avidità, la meschinità, la superstizione e la stupidità si riflettevano in mille mali sociali e culturali. Un sistema politico completamente corrotto, inevitabile in una democrazia, ha fornito al paese i suoi massimi leader politici e funzionari pubblici. I neri e le altre minoranze razziali, anche se invisibili e impotenti, erano una piaga purulente che alla fine avrebbe dovuto essere affrontata.

Il paese, tuttavia, era ancora bianco e dava tutte le indicazioni per rimanere in quel modo; negli anni immediatamente precedenti alla guerra, l'immigrazione negli Stati Uniti era prevalentemente bianca, con gli immigrati dall'Europa che superavano quelli dell'Asia e dell'America Latina combinati da cinque a uno. I problemi dell'America erano ancora solubili e la civiltà occidentale era ancora vitale, ancora in grado di essere purificata e rinnovata. Inoltre, in Germania un uomo stava mostrando alla razza il modo di salvarsi.

In risposta agli sforzi di quell'uomo, la maggior parte del mondo occidentale si impegnò in una guerra totale per distruggerlo, le sue opere e i suoi seguaci. Le sue idee e insegnamenti divennero anatemi, e il mezzo secolo che seguì fu dedicato a giustificare il massacro e la distruzione della guerra promuovendo le antitesi di quelle idee e insegnamenti.

Aveva insegnato che la razza bianca è la razza più progressista ed è intrinsecamente superiore alle razze non bianche nella sua capacità di costruire civiltà, e così l'elevazione dei livelli sociali ed economici dei non bianchi a spese dei bianchi divenne il primo obiettivo postbellico.

Aveva insegnato che la mescolanza razziale è un crimine contro la Natura, che la nostra razza deve sforzarsi anzitutto di mantenere l'integrità del suo patrimonio genetico, e così la mescolanza razziale è diventata la moda del dopoguerra: gli scolari sono stati incaricati di raggiungere la mescolanza nelle scuole,  leggi sull'edilizia forzate sono state approvate per ottenere un mix residenziale, le leggi contro l'incrocio di razze sono state abbattute ovunque, e le leggi sull'immigrazione sono state cambiate per portare una nuova alluvione di non bianchi nel paese.

Aveva insegnato che la costruzione dell'autodisciplina nei giovani, il rafforzamento della loro forza di volontà e della loro capacità di autocontrollo, è il compito più importante del sistema educativo di una nazione, e così nell'America del dopoguerra la disciplina è diventata sporca la parola e la permissività divennero la norma.

Egli aveva insegnato che, proprio come le razze differiscono nelle loro capacità innate, così anche gli individui all'interno di una razza, e che una società sana e progressista deve conformare le sue istituzioni a questa naturale disuguaglianza tra i suoi membri. Di conseguenza, nell'America del dopoguerra l'egualitarismo divenne la nuova religione e livellò l'obiettivo del governo. Cercare il meglio e il più brillante, nelle nostre scuole e altrove, e dare loro il riconoscimento e la formazione speciale per metterli in grado di raggiungere posizioni di leadership - anche ammettere la possibilità che alcuni siano migliori e più brillanti di altri e potrebbero contribuire più alla civiltà - divenne tabù.

Aveva insegnato un rapporto sano e complementare tra uomini e donne, con i primi come fornitori e protettori e queste ultime come educatrici, e la nuova società che aveva costruito in Germania era centrata sulla famiglia, con leggi e istituzioni volte a rafforzare la famiglia e ad aiutarla per fornire un ambiente sano per bambini sani. Pertanto, dopo che i suoi lavori furono distrutti, i vincitori denunciarono la complementarità sessuale come "repressiva" e portarono le donne fuori dalla casa e nel mondo del lavoro a milioni, con i bambini relegati ai centri diurni. Ogni distinzione di ruolo sessuale è stata ufficialmente scoraggiata o messa al bando, fino al punto di portare le donne nelle forze armate su un piano di parità con gli uomini. Il femminismo e l'omosessualità prosperarono con la protezione del governo.

Oggi possiamo vedere le conseguenze di queste politiche postbelliche intorno a noi, ed è una questione di pubblico dominio che gli ebrei sono stati i principali istigatori e propagandisti di ciascuna di queste politiche senza eccezioni.

Hanno avuto collaboratori non ebrei in abbondanza, ovviamente. Il legislatore principalmente responsabile del cambiamento nei modelli di immigrazione postbellica, il defunto deputato ebreo di Brooklyn, Emanuel Celler, per molti anni presidente della House Judiciary Committee, scelse come co-sponsor per il suo disegno di legge sull'immigrazione del 1965 il gentiluomo senatore del Massachusetts Edward (Teddy) Kennedy.  Il costo sbalorditivo di Israele per gli americani. di Pamela Olson e Altri - Il potere di Israele sugli USA

I rivoluzionari dei "diritti civili" che stavano organizzando "sit-in" e "libertà"  durante gli anni '50 e '60 ricevettero il loro finanziamento, la loro assistenza legale e il loro supporto mediatico dagli ebrei, ma senza un collaboratore gentile completamente corrotto e senza scrupoli sotto forma di Lyndon Johnson, prima come leader a maggioranza senatoriale (1955-1961) e poi come presidente (1963-1968), la serie di colpi di stato legislativi che rendevano l'agenda dei rivoluzionari la legge della terra non sarebbe stata così facile.

La collaborazione è venuta dai neri e dai bianchi. Molte delle organizzazioni che spingono per l'uguaglianza legislativa tra neri e bianchi sono state guidate dai neri negli ultimi anni. La più venerabile di loro, l'Associazione Nazionale per l'Avanzamento dei Popoli Colorati, è stato dato il suo primo presidente nero già nel 1975, dopo una serie ininterrotta di ebrei (sebbene il separato NAACP Difesa legale e Fondo educativo, che si autodefinisce
"il braccio legale del movimento per i diritti civili"
è ancora strettamente kosher, con un capo ebreo).


In nessuna area di sforzo gli ebrei hanno avuto collaboratori non ebrei più disponibili che nella promozione postbellica della permissività. Gli ebrei Abbie Hoffman e Jerry Rubin potrebbero essere stati i più sfolgoranti portavoce della permissività negli anni '60 con le loro massime "se ti fa sentire bene, fallo" e "uccidi i tuoi genitori" per i giovani americani, ma dozzine di ben noti gentiluomini erano sulla loro giostra, dal guru della "New Age" Timothy Leary con la sua campagna per divulgare l'LSD e altre droghe psichedeliche all'editore di soft-porn Hugh Hefner e la sua difesa della " filosofia di Playboy ".

Dopo tutto, difficilmente il caso che gli ebrei si siano fatti strada in America con carri armati e mitragliatrici e costretto i non disposti ariani a restare a guardare mentre la loro civiltà veniva distrutta e la loro razza corrotta dagli invasori semiti. Fin dall'inizio la preda ha collaborato con i predatori a tutti i livelli : i primitivi battitori della Bibbia che per generazioni hanno insegnato ai loro simili che gli ebrei sono "il popolo eletto di Dio" e che è una sfortuna incrociarli; i grandi nipoti e le nipotine stanchi e auto-indulgenti di una precedente generazione di pionieri e imprenditori duri e laboriosi, desiderosi di essere divertiti e titillati da ogni nuova moda nell'ideologia, nell'arte, nella musica o nello stile di vita penzolavano davanti a loro generosi, alieni mendicanti; opportunisti affamati negli affari, nell'istruzione e nell'establishment culturale, pronto a prendere la parte degli stranieri odiosamente invasati ma ammirevolmente ben organizzati, una volta che quegli estranei avevano stabilito teste di ponte sufficientemente forti da essere in grado di offrire favori in cambio; e, naturalmente, i politici, i vermi inevitabili della democrazia, che sono pronti ad allearsi con il diavolo stesso se pensano di poter ottenere un vantaggio personale temporaneo in tal modo.

È chiaro che quando arriva il momento della bonifica c'è tanto da fare nel nostro giardino come in qualsiasi altra razza. Un osservatore disattento potrebbe persino concludere che gli ebrei non sono più riprovevoli per le cattive indicazioni della nostra società rispetto ai nostri peggiori elementi; che come opportunisti cercano semplicemente dei modi per trasformare a proprio vantaggio le debolezze che trovano in noi.

Hanno spinto per aprire i nostri confini al Terzo Mondo perché avevano un piano a lungo raggio per assimilarci, o stavano semplicemente andando incontro ad elementi avidi e irresponsabili della nostra stessa razza che volevano tenere basso il costo del lavoro ?

Sono stati i principali promotori di ogni forma distruttiva della pittura e della musica per liberarci dai nostri ormeggi culturali, confondendo così il nostro senso di identità e rendendoci più facili prede, o semplicemente perché hanno riconosciuto la mancanza di discriminazione estetica sul parte delle nostre masse consumatrici e sono tanto ansiosi quanto gli uomini di fiducia di ogni razza per vendere i succhiatori qualunque cosa compreranno ?

Usano il loro controllo dell'industria dell'intrattenimento per promuovere l'accettazione - e in molti casi l'approvazione - dell'omosessualità, del femminismo e del sesso interrazziale come un modo per addolcirci moralmente e prepararci al massacro, o stanno semplicemente cercando di compiacere e quindi averci come clienti per i loro sponsor commerciali gli elementi più degenerati della nostra popolazione?

Un osservatore disattento potrebbe essere sconcertato da tali domande. Un osservatore più attento, tuttavia, prenderà nota dei dettagli, delle specificità e delle generalità, e capirà che quei dettagli, presi insieme, non sono coerenti con il semplice opportunismo ma solo con la guerra attraverso l'inganno.

Costringere il flusso di immigrazione in America dopo la seconda guerra mondiale a passare dal bianco al marrone e al giallo ha in particolare ridotto il costo del lavoro agricolo, ma gli ebrei non sono agricoltori, ed è difficile capire come potrebbero aspettarsi di trarre beneficio dal punto di vista economico da questo cambiamento. L'afflusso di immigrati non bianchi ha anche tenuto bassi i costi di alcuni altri tipi di lavoro - lavoratori del ristorante, lavoratori edili non qualificati - ma la connessione con qualsiasi interesse economico vitale ebraico è tenue nel migliore dei casi.


Non c'è dubbio che la distorsione della cultura è stata enormemente vantaggiosa per gli ebrei. Con un interesse economico di controllo in ogni aspetto del settore della cultura popolare, dalle gallerie d'arte ai dischi musicali, nastri e compact disc, guadagnano da quasi tutti i prodotti che il pubblico che consuma cultura può essere convinto a comprare. E dal momento che nessuno ha mai perso un nickel sottovalutando il gusto del pubblico, il deliberato degrado ebraico dell'arte e della musica è comprensibile solo per la cupidigia. Ma le indicazioni specifiche non lo sono.

Per esempio, nella produzione e nella promozione di quella che potrebbe essere definita "musica del consumatore", l'unico grande cambiamento che ha avuto luogo dalla Seconda Guerra Mondiale è stato l'ascesa del ritmo africano sulla musica europea. Cinquanta anni fa si poteva entrare in qualsiasi negozio di dischi per il pubblico e trovare dischi fonografici a 78 giri con una varietà di diversi tipi di musica: classica, hillbilly (una forma di musica popolare americana bianca conosciuta oggi come "bluegrass" e rientra sotto la voce più generale "country and western"), numerosi esempi di musica popolare genuina europea, la musica religiosa dei fondamentalisti cristiani più primitivi ("gospel") e una vasta selezione di musica "popolare". L'ultima categoria conteneva tutto, dalle canzoni di Stephen Foster alle cose vacue e soffici delle commedie musicali che erano particolarmente popolari allora.

Gli ebrei avevano già stabilito una forte testa di ponte nella produzione musicale popolare - Sigmund Romberg, Richard Rodgers, Oscar Hammerstein, George Gershwin, Jerome Kern, Irving Berlin - ma, almeno, la musica più popolare, anche quella composta da ebrei, era ancora basata su forme europee. Il jazz era per tutti gli scopi pratici l'unica musica non-bianca che veniva venduta ai consumatori Bianchi, e costituiva una relativamente piccola minoranza delle merci - sebbene le forme "swing" e "big band" in cui il jazz si evolvesse prendessero una quota maggiore del mercato. Tuttavia, gran parte della musica disponibile era Bianca nella forma e nell'origine, con la musica classica ancora rappresentata in modo prominente.

Verso la fine della Seconda Guerra Mondiale la musica popolare influenzata dal jazz si stava evolvendo dalle sue radici nere a forme ibride che la maggior parte delle persone considerava più bianco che nero. L'introduzione del disco di lunga durata, che per la prima volta permetteva alle persone di ascoltare un'intera sinfonia senza cambiare registro, e di sistemi audio ad alta fedeltà, portò anche a un rinnovamento dell'interesse pubblico nella musica classica. A questo punto le persone che controllavano l'industria musicale avrebbero potuto muoversi in una serie di direzioni. Hanno scelto di mettere i loro sforzi promozionali più pesanti dietro un'altra forma musicale con le radici del Black: il rock 'n' roll.

Anche il rock si è evoluto, ovviamente. Oggi nelle sue molteplici forme, alcune delle quali si sono spostate piuttosto lontano dalle loro origini Black, domina la musica dei consumatori. E i maestri del settore hanno iniziato a spingere l'ennesima forma di musica non-bianca, più sfacciatamente negroide di qualsiasi altro finora: il rap.

Oggi bisogna cercare con fatica anche una manciata di cassette classiche o compact disc nella sezione musicale di un K-Mart o altro emporio per consumatori. La musica popolare europea si può avere solo da alcuni negozi specializzati. La maggior parte della musica offerta al pubblico che consuma è in senso significativo non bianca.

La democrazia economica potrebbe essere invocata per spiegare, almeno in parte, lo spostamento della struttura dal ritmo, poiché il gusto del consumatore medio è diventato più primitivo. Ma è chiaro che la promozione deliberata ha avuto molto a che fare con questa tendenza. Perché i promotori hanno scelto in modo coerente direzioni che indeboliscono e diluiscono il patrimonio culturale bianco?

Certo, le femministe, gli omosessuali e i miscelatori di razze sono contenti di vedere se stessi ritratti su schermi televisivi e cinematografici come persone di una specie moralmente superiore, come modelli per le giovani generazioni di goy . Forse hanno anche mostrato il loro apprezzamento comprando più dei prodotti degli sponsor di Star Trek , True Colours e altre coraggiose, nuove produzioni televisive. Ma le femministe, i gay e le coppie interrazziali costituiscono ancora solo una piccola minoranza della popolazione, nonostante i migliori sforzi dei maestri dei media. Non avrebbe senso economico migliore per soddisfare la maggioranza ? Ci sono tanti consumatori approssimativamente normali che provano almeno un briciolo di disgusto quando un programma televisivo cerca di convincerli che le donne soldato o i poliziotti che bevono duro, che bestemmiano sono "normali" come ci sono le bull-dykes (particolare tipo di lesbiche mascoline NdR) che finiranno ad acquistare il marchio di birra dello sponsor.  E certamente ci devono essere più spettatori sani che ribollono di rabbia repressa quando vedono una donna bianca baciare un uomo nero sullo schermo di quanti siano i pervertiti d'avanguardia che applaudono un simile abominio.
Eclatanti esempi di propaganda di "Desensibilizzazione" - La campagna di H&M a favore della "normalizzazione gay"
No, l'opportunismo non spiega la distruttività degli ebrei. Non c'è dubbio che siano opportunisti. Ma il loro opportunismo è troppo consistentemente distruttivo. Hanno un istinto troppo incapace di sbagliarsi per quello che andrà male per i goy.

Il loro comportamento può essere spiegato in termini di una marca aliena di idealismo - un idealismo che si è evoluto nei mercati e nei bazar del Medio Oriente negli ultimi cinquemila anni ed è naturale per loro, ma che porta al disastro quando applicato alla società europea e istituzioni ? Il loro sostegno al comunismo dalla metà del secolo scorso fino al suo recente crollo si basava davvero sulla loro simpatia per il proletariato oppresso e sul loro desiderio di giustizia sociale ed economica, come sostengono ? Loro stessi sono stati oppressi, dicono, e quindi hanno una naturale simpatia per il perdente. Ti diranno che il motivo per cui promuovono il femminismo, sostengono l'accettazione degli omosessuali e chiedono l'integrazione dei neri in ogni aspetto della nostra vita è che la loro religione lo richiede da loro; l'etica del giudaismo è egualitaria,

Indubbiamente ci sono stati idealisti ingenui e dagli occhi stellati tra i propagandisti gentili del comunismo - almeno, in quei paesi che non avevano ancora sperimentato il comunismo nella pratica; il grande scrittore americano Jack London era uno, e certamente c'erano anche alcuni idealisti ebrei del marxismo. Ma solo una persona che non ha conoscenza pratica del comunismo può credere che coloro che hanno architettato il suo trionfo rivoluzionario in Russia o abbiano commissariato le sue istituzioni nell'Europa orientale dopo la seconda guerra mondiale fossero cercatori di giustizia per i lavoratori.


Per quanto riguarda l'affermazione che gli ebrei hanno un affetto per la giustizia e l'uguaglianza più grande di quello di altre razze, dobbiamo solo guardare ai modi in cui questo presunto affetto si manifesta in quella parte del mondo in cui dovrebbe essere visto nella sua forma più pura : ovvero, Israele e i territori arabi occupati da Israele. Chiedi a qualsiasi palestinese sulla giustizia ebraica !

L'ebraismo, ovviamente, è inequivocabilmente contrario al femminismo e all'omosessualità - per gli ebrei. Inoltre, è una religione basata sulla razza, che definisce i suoi aderenti in termini di linea di sangue e li dichiara intrinsecamente superiori a tutte le altre razze. Come la loro promozione del femminismo tra i goyim , ad esempio, si è quadrata con la ben nota preghiera ebraica :
"Ti ringrazio, o Signore, per non avermi fatto diventare un goy , uno schiavo o una donna",
che viene recitato ogni giorno dai fedeli ortodossi ?

Nel Talmud , questo autorevole compendio della legge orale ebraica, ci sono mille altri ricordi all'ebreo che egli è assolutamente superiore a tutte le altre forme di vita:

"Il cielo e la terra furono creati solo per il bene degli ebrei". (Vayikra Rabba 36)
"Gli ebrei sono esseri umani, ma i goy non sono esseri umani; sono solo bestie". (Baba Mezia 114)
"Yahweh ha creato il non ebreo in forma umana affinché l'ebreo non debba essere servito da bestie. Il non ebreo è di conseguenza un animale in forma umana ed è condannato a servire l'ebreo giorno e notte". (Midrash Talpioth 225)
Così tanto per l'egualitarismo ebraico. La sollecitudine ebraica per i neri in America oggi è tanto una frode quanto lo era la pretesa di simpatia ebraica per il proletariato oppresso della Russia alla vigilia della rivoluzione bolscevica.

Ciò che veramente giace nel cuore ebraico fu rivelato da un ebreo eccezionale, Baruch Spinoza (come Victor Ostrovsky, un rinnegato), che scrisse nel XVII secolo :
"L'amore degli ebrei per il loro paese non era solo il patriottismo, ma anche la pietà ed era amato e alimentato dai riti quotidiani finché, come il loro odio per le altre nazioni, era assolutamente perverso ... Tale riprovazione quotidiana provocò naturalmente un odio duraturo, profondamente radicato nel cuore: per tutti i tipi di odio, nessuno è più profondo e tenace di quello che scaturisce dall'estrema devozione o devozione ed è esso stesso amato come devoto". 
Baruch Spinoza - Tractatus Theologico - Politicus, Capitolo 17

Il ruolo ebraico nel mondo non ebraico e la motivazione ebraica per le politiche perseguite dalla comunità ebraica sarebbero molto più facili da percepire se gli ebrei agissero in un modo più coerente e diretto: se parlassero con una sola voce e parlassero veramente, dicendo quello che era veramente nelle loro menti. Ma, allora, la coerenza e la franchezza violerebbero la regola cardinale :
"per mezzo dell'inganno farai la guerra".
Tuttavia, su un piano un pò più alto di sottigliezza, c'è una coerenza nell'inconsistenza degli ebrei. Praticamente su tutti i principali temi - politici, sociali, culturali, morali, o cosa vuoi - dove ci sono due parti o fazioni principali, gli ebrei si troveranno a spingere in entrambe le direzioni e serviranno come portavoce di entrambe le fazioni - ma con una differenza.

Logo NaturPlus

Considerate: per molti anni prima del recente smantellamento del blocco del potere sovietico da parte di Mikhail Gorbachev e del generale riconoscimento del marxismo come un sistema fraudolento e impraticabile, i principali apologeti e apparati del comunismo in Occidente erano ebrei. Così c'erano un certo numero di portavoce anti-comunisti.

Durante la seconda guerra mondiale, naturalmente, i comunisti non potevano sbagliare agli occhi dei media controllati dell'Occidente, perché stavano aiutando a distruggere l'uomo di cui i maestri dei media ebrei avevano incubi. Così, mentre i macellai sovietici torturavano migliaia di patrioti a morte nelle cantine poliziesche dei paesi baltici e liquidando lo strato di comando polacco nelle fosse di uccisione nei boschi di Katyn, i comunisti ebrei negli Stati Uniti stavano rubando i piani e i risultati dei test dell'America programma della bomba atomica e inviarli ai loro colleghi nell'Unione Sovietica.

Dopo che la guerra era finita, tuttavia, cominciò a scatenare una reazione tra i bianchi americani quando si resero conto che la bestia comunista che avevano scatenato contro l'Europa orientale avrebbe finito per divorarli, era tempo che gli ebrei iniziassero a coprire le loro scommesse : Era tempo che i media iniziassero a citare gli anticomunisti "responsabili".
(I "responsabili" erano quelli che non avevano menzionato l'ebraicità del sistema contro cui stavano parlando).

Mentre il ricordo delle spie atomiche ebraiche Julius ed Ethel Rosenberg erano ancora fresco ed ebrei comunisti simpatizzanti come Robert Oppenheimer erano stati eliminati dal programma delle armi atomiche americane, lo scienziato ebreo Edward Teller divenne il portavoce degli americani anticomunisti che volevano una forte America-nucleare in grado di resistere all'Unione Sovietica. Tre decenni dopo, dopo che gli ebrei avevano radicato i comunisti vietcong durante tutta la guerra in Vietnam, gli ebrei iniziarono a flirtare nel movimento neoconservatore per parlare di un'America abbastanza forte da difendere gli interessi di Israele in Medio Oriente contro i clienti arabi dell'Unione Sovietica. Spesso erano gli stessi ebrei che avevano tifato per i rossi un anno o due prima. Questo ha davvero confuso i goy.

Considerate: ogni qualvolta un branco di teste d'uovo si riunisce in qualche area per sponsorizzare una stazione radio FM di musica classica come unico avamposto della cultura europea in un mare di ritmo rock-and-rap africano o sub-dimwit gospel del vangelo, ci sarà sicuramente un ebreo o due tra loro. E quando vengono intervistati dalla stampa locale, sicuramente sarà uno di quegli ebrei che viene citato. Questo aiuta a dare la brutta notizia a chi c'è dietro la programmazione della musica spazzatura nelle altre stazioni.

Considera: come ho dimostrato altrove, la follia della correttezza politica che ha infettato i college e le università americane è di stampo ebraico. E molti di coloro che stanno spingendo i loro colleghi a mantenere la linea contro la correttezza politica sono anche ebrei (almeno quelli nominati dai media come portavoce della libertà accademica). Questo non solo assicura che gli ebrei che presidiano le barricate di PC non saranno criticati come ebrei per aver distrutto le nostre università, ma prevarranno coloro che potrebbero tentare di far oscillare troppo le cose verso la libertà accademica.

Considerate: mentre l'ebreo Howard Metzenbaum nel senato degli Stati Uniti e l'ebreo Charles Schumer nella Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti guidano la spinta legislativa a spogliare gli americani del loro diritto all'autodifesa armata e sono sostenuti all'unanimità e vociferante in questo sforzo dai media ebrei, un minuscolo gruppo israeliano pro-gun, militante di Milwaukee, che si definisce ebreo per il mantenimento della proprietà delle armi da fuoco (JPFO) riesce ad attirare molta più attenzione su di sé di quanto le sue dimensioni normalmente meriterebbero. Il JPFO non è solo un gruppo di persone pro-pistole che casualmente coincidono per essere ebrei; è un gruppo di persone che sta gridando al mondo :
"Ehi, guarda me; sono ebreo e sono a favore della proprietà delle armi".
Non ci vuole un genio per capire che in qualsiasi razza è una buona strategia per controllare la tua opposizione principale. In questo modo puoi mettere su un grande spettacolo di ragazzi cattivi contro i bravi ragazzi che lottano l'uno contro l'altro, ma sei sempre in grado di far andare la gara in entrambe le direzioni che vuoi e solo per quanto vuoi. Non solo previeni una vera opposizione, ma tieni i goy ingannati e respingi qualsiasi critica al tuo ruolo nella faccenda.
"Per mezzo dell'inganno farai la guerra".
L'inganno è magistralmente fatto. È sufficiente mantenere la maggior parte del tempo ingannata dalla maggior parte della gente. Solo uno studio attento dei dettagli di un numero di diversi fenomeni sociali in cui gli ebrei sono coinvolti divide il velo di menzogne ​​e inganno in modo sufficiente per noi per vedere un modello chiaro.


Lo schema è questo: gli ebrei entrano in qualsiasi società omogenea - e tale era l'America all'inizio di questo secolo - come estranei, come stranieri. La società è effettivamente chiusa a loro. Non riescono facilmente a penetrare nelle sue istituzioni. Non riescono a mettere le mani sulle leve del potere. Se provano, vengono notati, sospettati e resistenti. E devono sempre provare. In questo apparentemente non possono trattenersi.

Per farsi strada, aprire possibilità di penetrazione e controllo, devono abbattere la struttura della società, corrompere le sue istituzioni, indebolire la sua solidarietà, indebolire il suo senso di identità, cancellare le sue tradizioni, distruggere la sua omogeneità. Quindi saranno inevitabilmente a favore della democrazia, della permissività, di ogni forma di autoindulgenza e indisciplina. Saranno i sostenitori del cosmopolitismo, dell'egualitarismo, del multiculturalismo. Si opporranno al patriottismo (tranne quando incitano i loro ospiti a combattere una guerra per conto degli interessi ebraici). Si agiteranno all'infinito per cambiare, cambiare, cambiare, e lo chiameranno progresso.

E a prescindere da quello che sono a favore o contro, almeno parte del loro numero prenderà il lato opposto : se promuovono l'accettazione pubblica dell'omosessualità, avranno anche alcuni eminenti pubblicisti ebrei che si lamentano della rovina della morale tradizionale e dell'avvertimento delle conseguenze della confusione dei ruoli sessuali. Se il loro obiettivo è quello di neutralizzare le università come istituzioni per trasmettere le tradizioni storiche, intellettuali e culturali del nostro popolo a una nuova generazione di potenziali leader, allo stesso tempo che stanno organizzando le brigate della Guardia Rossa per far rispettare la correttezza politica che avranno un contingente che batte i tamburi per tradizione e libera inchiesta.


Cosa prova tutto questo ? Nel senso più stretto della parola, niente; è solo suggestivo

Se guardi una persona lanciare un penny cinquecento volte, e arrivare sempre in croce, non puoi essere assolutamente certo che il penny abbia due croci. Ma almeno devi sospettare che qualcuno abbia lavorato a quel denaro nella sua officina.

Se studi la documentazione storica e osservi che ogni questione di importanza in cui gli ebrei sono stati coinvolti risulta male per noi, anche se di solito ci sono pochi ebrei dalla nostra parte, non puoi essere assolutamente certo che il gioco sia truccato. Ma almeno devi sospettare che gli ebrei stiano seguendo la loro antica massima e conducano una guerra contro di noi attraverso l'inganno.
"By Way of Deception Thou Shalt Do War"
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Autore :
Dr. William Luther Pierce III
William Luther Pierce III (11 settembre 1933 - 23 luglio 2002) era un suprematista bianco americano, neo-nazista , autore antisemita e commentatore politico. Fu uno dei più influenti ideologi del movimento nazionalista bianco per circa 30 anni prima della sua morte. Un fisico di professione, è stato anche un autore sotto lo pseudonimo di Andrew Macdonald dei romanzi The Turner Diaries e Hunter . Pierce fondò la National Alliance , una grande organizzazione nazionalista bianca, che guidò per quasi trent'anni.

Nato ad Atlanta , in Georgia, da una famiglia presbiteriana di scozzesi-irlandesi e inglesi, Pierce era un discendente di Thomas H. Watts, governatore dell'Alabama e Procuratore generale degli Stati Confederati d'America durante la guerra civile americana. Da bambino, Pierce ha fatto un ottimo lavoro accademico, diplomandosi alla scuola superiore nel 1952. Ha conseguito un diploma di maturità in fisica alla Rice University nel 1955, ha conseguito un dottorato presso l' Università del Colorado a Boulder nel 1962, e divenne un assistente professore di fisica presso l'Oregon State University nel 1962, dove si unì all'anti-comunista John Birch Society ...

Fonte renegadetribune   20 novembre 2015   en.wikipedia
Traduzione di Arturo Navone per Un Mondo Impossibile

Seguici sul Canale Telegram 

Sei libero: di condividere, di copiare, distribuire e trasmettere quest'opera sotto le seguenti condizioni.

Articoli correlati


Abusare di Auschwitz. La società aperta e i suoi nemici. La storia di Auschwitz di Gilad Atzmon


L’invenzione del popolo ebraico di Shlomo Sand

Le Origini Religiose del Globalismo : Intervista con Hervé Ryssen






Israele e la tratta delle Bianche - Israel et a traite des Blanches. Hervé Ryssen