Descrizione

La storia ha due volti: quello ufficiale, mendace e quello segreto e imbarazzante, in cui però sono da ricercarsi le vere cause degli avvenimenti occorsi” - Honorè de Balzac -

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano !" - Isaac Newton -

Contra factum non valet argumentum”

domenica 10 giugno 2018

Addio, Movimento 5 Stelle… Gabriele Sannino



Avevo dimenticato questo articolo ma torna comodo ora per ricordare il clima che c'era post elezioni ad aprile e tutti invece ora nell'euforia dell'ennesimo colpo di stato a loro favore ma contro l'Italia si sono completamente dimenticati, memoria corta, cortissima. Le cose come sappiamo sono cambiate da come scrive l'autore :
"Non capisco perché i 5 stelle, a questo punto, non facciano un governo con chiunque sia disponibile ..."
ma questo fa parte del meccanismo manipolatorio a cui la nazione è stata sottoposta complice il Presidente, per farci digerire appunto  l'ennesimo colpo di stato che riassumo ma tratterò a breve più a fondo illustrandolo nei passaggi, meccanismo di Hegelliana memoria : "tesi, antitesi, sintesi", quindi
"Creare IL Problema, sollecitare una Reazione, offrire, meglio obbligare alla Soluzione" 

Update 12/6/2018. Dopo aver pubblicato l'articolo così viene commentato su facebook nella pagina di Sa Defenza :
"Qualcuno mi spieghi cosa intende Sannino con questo articolo. Io non ho capito niente. Però vorrei fare una precisazione, sono convinta che non lo sappia quasi nessuno che Sannino alle ultime elezioni si è candidato nelle liste del M5S ma non è stato eletto e forse per questo adesso ha il dente avvelenato".

Questo è sintomatico della situazione italiana, gli viene risposto :"è un articolo vecchio", risponde : "C'è scritto 10.6.2018".
Arrivo io e rispondo ora :

" E' quanto mai ovvio che tu non abbia letto tutto l'articolo l'ho pubblicato il 10/6 ma Sannino come si legge lo scrive il 20/4 è tutto più che spiegato nella mia introduzione. In sintesi Sannino illustra il clamoroso tradimento, che tutti noi, non fanatici, ci aspettavamo, tra il resto :"Luigi Di Maio, questo è un fatto, ha iniziato ad ammorbidire le sue posizioni, fino a cambiarle, man mano che si “accreditava” nei vari consessi europei e internazionali: è volato a Londra ad assicurare gli investitori stranieri, a Washington, il covo della finanza internazionale, e ha perfino affermato, quando ha incontrato il Presidente francese Macron, uomo, anzi galoppino dei Rothschild, che “le loro politiche hanno molti punti in comune.“Ma che, davero?” Si dice a Roma.Gli elettori 5 stelle, ancora adesso, si concentrano molto sul fattore onestà.Ebbene, ancora una volta sono qui a chiedermi: è onesto cambiare idea in questo modo su tutto ? E’ onesto concentrarsi solo sul taglio degli stipendi dei parlamentari, su un presidente della Camera che prende l’autobus anziché l’auto blu, o su un reddito di cittadinanza che, senza sovranità monetaria, sarà un’altra montagna che partorisce un topolino ?"E' chiaramente posteriore alle elezioni ma il tradimento è evidente e non credo che, perchè il popolo non l'ha votato possa avere il dente avvelenato con il Movimento, tra l'altro scrive libri sul problema della mancata sovranità monetaria e leggo addirittura un articolo dove appoggia le medesime idee di Casa Pound, è un rarissimo caso di coerenza e onestà intellettuale benchè traspaia chiaramente essere di sinistra.Il tuo commento evidenzia alcuni dei veri problemi nazionali : La gente non legge e se legge non capisce : "analfabetismo funzionale", però commenta; fanatismo, memoria cortissima.Poi ci sono gli altri che uniti ai precedenti fanno una miscela esplosiva : inclini al tradimento, opportunisti, ignoranti, manipolatori, ipocriti e bugiardi ... programmati
Non sapevo fosse candidato ora inserisco la foto elettorale e il tuo commento, ovviamente senza nome, con quanto ti ho risposto"

mi pare che altro da aggiungere non ci sia ...

a seguire lascio quello che avevo scritto ad aprile quando poi dimenticai l'articolo


Eccone un'altro che pensa di aver capito tutto, in realtà ha capito solo l'1% e con appena un decennio di ritardo, quanto basta per salvarsi, forse, la coscienza, ma non il culo e tanto meno salvare l'Italia. Va beh, se dice che quando è arrivato lui nel 2011, non li conosceva nessuno, siamo a posto, ed è anche giornalista ...
Questo è il livello dei "fanatici" 5 stelle, stelle non a caso simbolo massonico, come quantità, fanno concorrenza alle 12 stelle dell'Unione Europea, l'Italia ne ha una sola ....
I simboli massonici della Repubblica ItalianaIl lungo e documentato rapporto tra Massonerie e Istituzioni Europee.
I "fanatici" poi, a mio parere, che siano fanatici politici, sportivi, religiosi, alimentari o qualsivoglia altro fanatismo, sono un tumore dell'umanità, per la salvaguardia planetaria, li manderei in cura psichiatrica, preventivamente togliendogli diritto di voto e patria potesta, i danni fatti sono incalcolabili ...
Che ha capito poco o nulla si evince dal fatto che è arrivato al dunque solo oggi, quando già dall'origine era chiarissimo quale fosse l'origine Francesco Menallo: “Il Movimento 5 Stelle di Grillo e Casaleggio è voluto dagli USA”, poi arriva al top della conoscenza politica :
"Berlusconi è europeista ed eurista" e "sottomesso al potere finanziario"
quando anche i sassi della patagonia commenterebbero :
"Berlusconi è europeista ed eurista causa minacce, colpi di stato e attacchi giuridici" "massacrato dal potere finanziario, complice il popolo italiano"
concludo con una foto di propaganda demagocica smentita nei fatti come tutti sappiamo poi nella non avvenuta applicazione, anzi dal tradimento:
Addio, Movimento 5 Stelle…..

Alessandro Di Battista, Giuseppe Grillo, Luigi Di Maio
di Gabriele Sannino
20 aprile 2018
Ci ho creduto. Dio solo sa quanto ci ho creduto.
Mi sono iscritto a questo Movimento nel 2011, quando ancora nessuno lo conosceva.
Di Grillo ho apprezzato tutti i contenuti sparsi qua e là nei vari vaffa-day: a differenza di molti miei colleghi giornalisti, infatti, non mi sono mai soffermato sulle cosiddette “parolacce”.
Nel 2012, uno dei miei libri, "I segreti del debito pubblico", un libro che parla di signoraggio e moneta-debito, è apparso perfino sul blog, e per ben due volte, inorgogliendomi non poco.
Gabriele Sannino candidato
Movimento 5 Stelle, 2018, Campania
Poi, nel 2013, la magnifica campagna elettorale fatta da Grillo, lo Tsunami Tour, che ha fatto uscire milioni di italiani dalle loro case, dimentichi per una sera della solita propaganda televisiva.

Me lo ricordo bene quel giro d’Italia : Beppe tuonava contro l’Euro, l’Europa delle banche, il liberismo economico, la Nato guerrafondaia, la casta e i suoi privilegi.
La chiusura trionfale del Tour avveniva a Piazza San Giovanni a Roma, e mostrava un Grillo passionale, sicuro, un vero e proprio guerriero, mentre dietro di lui un gruppo di giovani (i futuri parlamentari) restavano muti e adoranti. (Qualcuno quà spiegava come tuonava 
Francesco Menallo: “Il Movimento 5 Stelle di Grillo e Casaleggio è voluto dagli USA” NdR)

Il Movimento 5 stelle, nel 2013, entrava ufficialmente in Parlamento: per gli altri partiti, ovviamente,  erano sbarcati “gli alieni”, quelli da evitare come la peste, perché,una volta tanto, rappresentavano per davvero la volontà popolare.
Dal 2013 al 2017, i grillini hanno fatto un’opposizione politica considerevole, propria di chi intende accreditarsi… per governare: la raccolta firme per il “fuori dall’Euro”, le manifestazioni contro la casta e i suoi privilegi, perfino scioperi a oltranza contro i vari provvedimenti a favore di banche e lobby finanziarie, il tutto bilanciato da tante proposte di legge a cui io ho stesso ho partecipato votando sulla piattaforma Rousseau.
Logo NaturPlus
Oggi, nel 2018, e con molto rammarico, devo ammettere che il Movimento 5 Stelle è cambiato.

Profondamente cambiato.

Grillo non c’è più: ha creato un sito che porta il suo nome ed è perfino scollegato da quello del movimento, che invece si chiama “blog delle stelle”.

Anche Gianroberto Casaleggio non c’è più: purtroppo, lui è passato a un’altra dimensione.
Al posto dei due leader, c’è un ragazzo napoletano, Luigi Di Maio, che dal 2013 al 2018 è divenuto prima vice presidente della Camera e poi capo del movimento.Di Maio ha iniziato la sua campagna elettorale ripartendo proprio 
dai temi cari ai fondatori, tuonando contro l’Euro (su YouTube si possono trovare dei suoi video dove afferma che il sud Italia morirà definitivamente con questa moneta) ma non solo, contro l’Europa delle banche, la casta, la Nato e via dicendo.
Il punto è che questo giovane ragazzo, con la sua pacatezza e  tranquillità, è arrivato, pian piano, intervista dopo intervista, ad affermare il contrario di tutto, mentre la “base” era e resta tuttora sconcertata e incredula, pensando, magari, a una specie di “strategia”.
A questo punto mi chiedo: com’è possibile parlare di strategia?

Se un giorno affermassi che il mondo è rotondo, poi il giorno dopo che è quadrato e poi ancora quello successivo ritornassi a dichiarare che è rotondo, voi mi dareste fiducia?

Luigi Di Maio, questo è un fatto, ha iniziato ad ammorbidire le sue posizioni, fino a cambiarle, man mano che si “accreditava” nei vari consessi europei e internazionali: è volato a Londra ad assicurare gli investitori stranieri, a Washington, il covo della finanza internazionale, e ha perfino affermato, quando ha incontrato il Presidente francese Macron, uomo, anzi galoppino dei Rothschild, che “le loro politiche hanno molti punti in comune”.

“Ma che, davero?” Si dice a Roma.

Gli elettori 5 stelle, ancora adesso, si concentrano molto sul fattore onestà.

Ebbene, ancora una volta sono qui a chiedermi: è onesto cambiare idea in questo modo su tutto ? E’ onesto concentrarsi solo sul taglio degli stipendi dei parlamentari, su un presidente della Camera che prende l’autobus anziché l’auto blu, o su un reddito di cittadinanza che, senza sovranità monetaria, sarà un’altra montagna che partorisce un topolino ?
Luigi Di Maio
Gli elettori 5 stelle devono sapere che i tagli agli sprechi sono il gioco preferito dei banchieri: essi, infatti, a fronte di denaro che prestano agli stati dal nulla, riescono a distruggere tutti i servizi pubblici, i nostri beni comuni, tant’è vero che oggi si chiudono ospedali, scuole, asili, uffici amministrativi, perfino presidi militari.

Ebbene i 5 stelle, con le loro manovre di taglio e cucito, non faranno altro che continuare questo gioco al massacro : è onestà tutto questo ?

Ecco perché, in questo momento storico, mi è davvero difficile comprendere il motivo dell’attuale impasse politica.

Non capisco perché i 5 stelle, a questo punto, non facciano un governo con chiunque sia disponibile: Berlusconi, così come il PD, è europeista ed eurista, insomma tutti i partiti, Lega compresa, visto con chi si è alleata, sono tutti sottomessi al potere finanziario. Sono tutti a favore dello status-quo, è questa la verità ultima. Del resto, se ci pensate bene, sono i banchieri che pagano gli stipendi ai nostri politici … A questo punto, un governo Berlusconi - 5 stelle sarebbe perfino meno orribile di uno fatto col Partito Democratico … ed Emma Bonino, donna per antonomasia sia di Georges Soros che dei Rothschild.

Ecco perché, caro Movimento 5 stelle, ti dico ufficialmente addio.

Lo faccio a malincuore, ma non posso fare diversamente, vista la tua “evoluzione”.

Sono fatto così: a me i furbastri non sono mai piaciuti.

L’onestà, quella vera, si misura sempre, a mio avviso e prima di ogni cosa, proprio con una bella dose di coerenza.

N.B. L’opinione dell’autore può non coincidere con la posizione della redazione. (così conclude controinformazione.info nel caso girasse il vento, immagino NdR)


Seguici sul Canale Telegram https://t.me/unmondoimpossibile
Twitter @UImpossibile