Descrizione

In questo blog si vuole commentare ed analizzare l'attualità e la storia ma sopratutto scoprire ed evidenziare le ipocrisie, le falsità ed i soprusi di questo mondo appunto ormai impossibile da vivere.

“La storia ha due volti: quello ufficiale, mendace e quello segreto e imbarazzante, in cui però sono da ricercarsi le vere cause degli avvenimenti occorsi”. Honorè de Balzac

Contra factum non valet argumentum”

giovedì 7 aprile 2016

Metzitzah b'peh - Mutilazione rituale ebraica: Rabbini Ortodossi che bevono il sangue dei bambini circoncisi …


Di Arturo Navone
Questo articolo ha lo scopo di evidenziare come il mondo giudaico è estremamente diverso dal nostro ed allo stesso tempo loro stessi sono divisi da centinaia di correnti o scuole di pensiero.
Potrebbe sembrare che la cosa non ci tocchi ma in un mondo globalizzato come è ormai diventato il nostro delle lobby che influenzano gli Stati Uniti automaticamente si riflettono sul mondo intero se a questo aggiungiamo lo strapotere e le ingerenze dello stato di Israele nelle altre nazioni la questione è chiusa.
Sono estremamente chiusi e legati alle tradizioni anche quando sono discutibili nello specifico quì si può vederne un esempio, come in questo caso si giustificano "sono 5.000 anni che lo facciamo" può valere per tutto anche nel caso per esempio dell'uccisione dei "non ebrei", lo facciamo da sempre ...

Metzitzah b'peh è una cerimonia religiosa di circoncisione maschile ebraica eseguita dall'ottavo giorno di vita di un bambino di sesso maschile. A volte vista come controversa dal momento che nella sua forma tradizionale prevede per il circoncisore di succhiare brevemente il pene dopo che è stato scoperto che può causare un rischio di trasmissione di herpes.
"Il mohel porta organo del bambino nella sua bocca subito dopo l'asportazione del prepuzio e succhia il sangue da esso vigorosamente . Questa azione riduce la pressione interna nei tessuti dell'organo, nei vasi sanguigni della testa dell'organo e nelle estremità esposte delle arteriole che sono stati appena tagliate. Pertanto, la differenza tra la pressione nei vasi sanguigni nella base dell'organo e la pressione nei vasi sanguigni a sua punta viene aumentata. Questo requisito ha un significato religioso profondo e benefici medici".
"Tuttavia, le fonti di letteratura cabalistica fanno riferimento al vantaggio di utilizzare in particolare la bocca nella mitzvah del brit milah . Ad esempio, il cabalista seicentesco Rabbi Avraham Azulai ha affermato che l'uomo possiede un prepuzio a causa del peccato di Adamo nel giardino dell'Eden.Le stesse parti del corpo che hanno causato la distorsione devono ripristinare il corpo alla sua perfezione naturale. Le mani di Adamo hanno preso il frutto proibito e la sua bocca lo ha mangiato, in modo che le mani del mohel rimuovere il prepuzio e il sangue viene rimosso con la bocca".
Mordechai Halperin, azione ebraica (29 agosto 2005). "Metzitzah B'peh Polemica: The View da Israele"

Michael Savage on Jewish Ritual Circumcision Infants Contracting Herpes - metzitzah b'peh

Michael Savage dedica il suo intero spettacolo l'8 aprile 2013, a questa storia dei neonati che hanno contratto l'herpes dopo la circoncisione ebraica Rituale di Rabbi che succhiano il sangue dal pene del bambino

Dopo aver subito un rito della circoncisione ortodosso, due ragazzi infantili hanno contratto l'herpes, ha detto ieri il New York City Department of Health.

Una settimana dopo la cerimonia, uno dei ragazzi ha sviluppato la febbre e una lesione sullo scroto, secondo il dipartimento della salute.

Nel 2000, la città ha iniziato a richiedere ai genitori di firmare i moduli di consenso riconoscendo i rischi per la salute di questa pratica a seguito di una serie di incidenti che ha incluso 13 casi di herpes, con due conseguenti danni cerebrali e altri due di morte, secondo il  quotidiano medico.

Nessuno dei genitori dei due ragazzi ha firmato questi consensi, ha dichiarato Jay Varma, vice commissario per il controllo delle malattie al New York City Dipartimento di Salute e igiene mentale. Una delle madri, che non è stata identificata ha negato la ricezione di un modulo di consenso a firmare, Jewish Week ha riferito.

Varma detto che è "troppo presto per dire" se i bambini avrebbero sofferto conseguenze per la salute a lungo termine dall'infezione. Herpes neonatale puo causare problemi gravi o di morte per la salute tra i bambini. Dr. William Schaffner, presidente della medicina preventiva presso la Vanderbilt University, ha detto ai media non esiste un modo sicuro per praticare questo tipo di rituale.
"Queste infezioni terribili sono completamente prevenibili", ha detto. "Non dovrebbero verificarsi nel 21° secolo con le nostre conoscenze scientifiche".
 Alcuni rabbini hanno difeso la pratica di lunga data.

Dopo che la città ha promulgato la legge del consenso informato lo scorso anno, il rabbino David Niederman, direttore esecutivo della Hasidic United Jewish Organization of Williamsburg, ha detto alla ABC News,
"Questo è il governo che sta forzando un rabbino che pratica un rito religioso di dire ai suoi congregati che potrebbe danneggiare il loro bambino"."Se, Dio non vuole, se c'è il pericolo, saremmo i primi a fermare la pratica", ha aggiunto.
Molestie omosessuali di ragazzi giudaici circoncisi continuano

Nota di Michael Hoffman*: Ecco un raro sguardo la terribile verità nascosta di ciò che la religione del giudaismo ortodosso rappresenta in realtà sotto la sua immagine pubblica lucida: i due terzi dei ragazzi appena nati nelle comunità ortodossa giudaica di New York City sono molestati da un "mohel" come si esibisce fellatio ("metzitzah b'peh", vale a dire "l'aspirazione orale") sulle loro parti intime durante il rito Bris milah (la circoncisione).

Rabbino David Niederman dell'Organizzazione ebraica Stati a Williamsburg, Brooklyn, sostiene che la metzitzah b'peh è stata praticata per "5000 anni". Anche se questo può essere vero per vari
 vecchi culti e religioni pagane che si sono impegnate nella perversione cerimoniale come parte dei loro riti di magia sessuale, si tratta di una menzogna blasfema per quanto riguarda le leggi e gli statuti del Signore, Dio di Israele. Il Dio di Israele nella sua Sacra Scrittura non sanziona le molestie omosessuali di ragazzi infantili!

Così, sotto ebraismo ortodosso, ma non è la Bibbia, una delle prime esperienze di un bambino
 giudaico  di sesso maschile subisce nella sua vita è la pratica della fellatio. Ebraismo è una religione anti-biblica che diffama e degrada il Santo Nome di Dio con pratiche infami che falsamente attribuisce a lui. E' la tradizione Pharisaic fatta dall'uomo della Torah Shebeal Peh (Legge orale), come si sono impegnati a scrivere nella Mishnah (Shabbath 19: 2) e la Gemara (Shabbat 133b) del Talmud babilonese e successivi testi halachici, che sono colpevole di essere la fonte di questa perversione profondamente patologica e demoniaca inflitta su indifesi bimbi giudaici, e che è perfettamente legale in tutti gli Stati Uniti, una vergogna e disonore per la nostra nazione. 

Come si può dire che si oppongono alle molestie dei bambini se permettono il
 rito dalla molestia dei bambini giudaici come una delle prime esperienze della loro vita? Potrebbe esserci qualcosa di più "antisemita" che la legalizzazione di metzitzah b'peh ? 

Il 12 giugno 2006, dopo una massiccia attività di lobbying a favore di questa circoncisione-fellatio, anche il sindaco di New York Michael Bloomberg, il New York State Department of Health, guidato dal
Commissario cattolica Romana Antonia Novello, ha ribadito la legittimità della molestia. Per ulteriori informazioni, cfr Judaism Discovered, pp. 678-683, e prepuzio Man .

*Michael Hoffman è più importante attivista americano per la verità sull'ebraismo ed il Talmud. Egli è l'autore di dell'ebraismo dèi stranieri e Judaism Discovered .


INFORMAZIONI DI BASE
Cosè è il metzitzah b'peh?
E 'l'atto di succhiare il sangue dal pene circonciso del figlio neonato per contatto orale diretto.


Come fanno i bambini giudaici ad ammalarsi e morire con questo tipo di circoncisione?
Dal momento che il pene del bambino giudaico è appena stato tagliato, la ferita può essere infettata con qualsiasi germe che sia presente nella bocca del mohel (circoncisore rabbinico). Al giorno d'oggi, il principale colpevole è l'herpes, come documentato dal  Commissario della Salute di New York City. Nel 19° secolo era la sifilide e nel 20° secolo ci sono stati casi di tubercolosi e di difterite; ci sono certamente anche altre malattie mortali trasmesse.

E' metzitzah b'peh un comandamento della Bibbia o del Talmud?
E 'solo un comandamento del Talmud babilonese, Shabbat 133b.

Rav Papa ha detto:


"Ogni professionista [mohel] che non succhiasse [del sangue], questo è pericoloso e dovrebbe essere rimosso dalla sua posizione".
Nell'analisi del Talmud, il fatto che metzitzah b'peh è una parte dell'intervento medico post-circoncisione è un assioma.
______________________________

La morte del bambino rinnova dibattito sul una circoncisione rituale
Con Liz Robbins | Di New York Times | 8 marzo 2012, pagina A-26
I procuratori stanno indagando sulla morte di un ragazzo appena nato che è morto nel mese di settembre dopo aver contratto l'herpes attraverso la pratica controversa della circoncisione rituale, rilancia il dibattito a New York, sulla sicurezza e la libertà religiosa. Il procuratore distrettuale di Brooklyn, Charles J. Hynes, ha confermato Mercoledì che l'inchiesta continua, ma ha rifiutato di commentare ulteriormente.

La causa della morte di un bambino
 di 2 settimane di età, morto a Maimonides Hospital di Brooklyn il 28 settembre, era di tipo 1 l'herpes, causata da "la circoncisione rituale con aspirazione orale", secondo l'ufficio del medico legale.

Il rituale di aspirazione orale - o in ebraico, metzitzah b'peh - è praticata quasi esclusivamente nelle comunità ultra-ortodosse e, in misura minore, in
 comunità ortodosse ebraiche, nonostante gli sforzi della città per limitarlo ed educare le comunità ai rischi sulla  salute. La procedura di verifica durante il rito della circoncisione del bris, come il medico, o mohel, rimuove il prepuzio del pene e poi succhia il sangue dalla ferita per pulirlo.

Nel 2003 e nel 2004, la città ha registrato tre casi di herpes di tipo 1 che erano legati alla circoncisione, che coinvolge un ragazzo a Staten Island e due gemelli a Brooklyn, uno dei quali è morto. Le procedure sono state fatte da un mohel, Rabbi Yitzchok Fischer, che gli fu poi vietato di svolgere il rituale a New York City.

Le autorità non hanno determinato l'identità del mohel nel caso più recente, ma dopo la morte sono state cercando di lavorare con la comunità chassidica. Nel 2004, dopo la morte del gemello, il procuratore distrettuale di Brooklyn ha cercato di indagare, ma ha ricevuto poca cooperazione all'interno della comunità, solo una persona con conoscenza del caso ha parlato con la condizione dell'anonimato perché non è stato portato in giudizio.

Non credeva che il rabbino Fischer fosse sotto inchiesta per l'ultimo caso, e lui non ha risposto ad una telefonata con richiesta di un commento. Il suo avvocato delle indagini del 2004, Mark J. Kurzmann, ha detto che non ha voluto commentare.

Circa due terzi dei ragazzi appena nati nelle comunità ortodosse della città sono circoncisi con metzitzah b'peh, ha detto il rabbino David Zwiebel, il vice presidente esecutivo di Agudath Israel of America, che ha detto che stava usando un calcolo basato sui dati di iscrizioni
 religiose scolastiche.

Ha detto che i mohels nella comunità chassidica erano consapevoli dell'igiene e che c'erano cose che potevano fare per ridurre il rischio di herpes senza terminare la pratica.


"Non siamo ignari di quello che sta succedendo", ha detto il rabbino Zwiebel.
"La cosa peggiore che potrebbe accadere è che se le autorità regolano questa pratica, questa potrebbe andare perduta", ha detto. "Credo che la pratica sia continuata, ma ci potrebbero essere significative difficoltà nella raccolta di prove. Mi auguro che i nostri funzionari di governo adottino misure in collaborazione con la comunità".
Nel 2005, il sindaco Michael R. Bloomberg ha riunito i rabbini di tutta la città per cercare di convincerli ad allontanarsi dalla metzitzah b'peh. Ma hanno detto che la pratica era sicura e che non vi era alcuna prova definitiva che avesse causato l'herpes.
"La comunità ebraica ortodossa continuerà la pratica che è stata praticata per oltre 5.000 anni",
il rabbino David Niederman dell'United Jewish Organization in Williamsburg, Brooklyn, ha detto al momento.

"Noi non cambiamo. E noi non cambieremo".
Ma Martedì nel Bronx, il sindaco ha parlato dei risultati del medico legale nella morte più recente, che è stata studiata anche dal Ministero della Salute.
"Probabilmente non c'è nessuno nella vita pubblica che combatte più di me per la difficile separazione tra chiesa e stato, ma volevo solo ricordare a tutti: la libertà religiosa non si limita a estendere di ferire gli altri o di mettere i bambini a rischio", ha detto Bloomberg. "E noi continueremo a lavorare con la comunità e gli altri per evitare ad altri bambini la sofferenza di questi tragici destini."
Traduzione Arturo Navone

Articoli correlati










Israelee la tratta delle Bianche - Israel et a traite des Blanches. HervéRyssen