Descrizione

In questo blog si vuole commentare ed analizzare l'attualità e la storia ma sopratutto scoprire ed evidenziare le ipocrisie, le falsità ed i soprusi di questo mondo appunto ormai impossibile da vivere.

“La storia ha due volti: quello ufficiale, mendace e quello segreto e imbarazzante, in cui però sono da ricercarsi le vere cause degli avvenimenti occorsi”. Honorè de Balzac

Contra factum non valet argumentum”

lunedì 11 gennaio 2016

Ilya Ehrenburg Grigoryevich - L'uomo che ha inventato i "'Six Million"

Ilya Ehrenburg Grigoryevich
27 gennaio 1891 - 31 agosto 1967
Era uno scrittore prolifico, celebrato autore di vari romanzi e altre opere di narrativa. Era il propagandista sovietico superiore durante la Seconda Guerra Mondiale. Era un bugiardo noto e un mostro patologico. Egli era un Ebreo. Come membro di spicco del Comitato Antifascista ebreo sponsorizzato dalla Russia, Ilya Ehrenburg apparve ai raduni di raccolta di fondi negli Stati Uniti, aumentando il sostegno per la causa comunista quando mostrò barre false di sapone presumibilmente prodotto da tedeschi dai cadaveri di morti Ebrei. Ma Erenburg era forse più noto per la sua propaganda di odio ferocemente anti-tedesca nella seconda guerra mondiale. In esso, ha esortato le truppe sovietiche a uccidere tutti i tedeschi che avrebbero incontrato senza pietà. *

Il 24 luglio 1942, al culmine della stagione estiva durante l'avanzata tedesca sul Don, pubblico nella "Stella Rossa" il famigerato articolo "Uccidete i tedeschi." Adolf Hitler ordinò personalmente la cattura e impiccagione di Ehrenberg. La propaganda nazista ha dato a Ehrenberg il soprannome di "Home Jew Stalin".
Nell' opuscolo dal titolo "Kill", Ehrenburg incitava il semplice soldato russo a trattare i tedeschi come subumani, qualche passo :

‘I tedeschi non sono esseri umani. D’ora in avanti il termine ‘tedesco’ é per noi tutti la maledizione più orribile. D’ora in avanti il termine ‘tedesco’ ci spinge a scaricare un’arma. Noi non parleremo. Noi non ci commuoveremo. Noi uccideremo. Se nel corso di una giornata non hai ucciso nemmeno un tedesco, allora per te é stata una giornata perduta. Se tu credi che il tedesco invece che da te sarà ucciso dal tuo vicino, allora tu non hai capito il pericolo. Se tu non uccidi il tedesco, sarà il tedesco ad uccidere te. Egli arresterà i tuoi e li torturerà nella sua dannata Germania.
Se tu non sei in grado di uccidere con una pallottola il tedesco, allora uccidilo con la baionetta. Se nel tuo settore vi é tregua e non é in corso una battaglia, allora uccidi il tedesco prima della battaglia. Se tu lasci in vita il tedesco, il tedesco impiccherà l’uomo russo e disonorerà la donna russa. Se tu hai ucciso un tedesco, allora uccidine un secondo. Per noi non c’è nulla di più piacevole dei cadaveri tedeschi. Non contare i giorni, i chilometri, conta solo una cosa: i tedeschi che hai ucciso. Uccidi i tedeschi! Questo implora la tua vecchia madre. Uccidi i tedeschi! Questo implorano i tuoi figli. Uccidi i tedeschi!
Così grida la nostra madre terra. Non perdere occasione! Non sbagliarti! Uccidi!’‘I tedeschi’ sentivano dire con un crescendo, ‘malediranno l’ora in cui calpestarono la nostra terra. Le donne tedesche malediranno l’ora in cui partorirono i loro feroci figli. Noi non infamiamo. Noi non malediamo. Noi siamo sordi. Noi ammazziamo’.
E in un altro volantino: 
"I tedeschi devono essere uccisi Bisogna ucciderli ... Ti senti male Ti senti un incubo nel tuo seno ... Uccidere un tedesco Se sei un giusto un uomo coscienzioso - uccidere??! un tedesco! ... Uccidi! "
Questo è tipico della dieta costante di odio patologico alimentato a milioni di truppe sovietiche da questo Ebreo, sicuro sistemato lontano dal fronte. Ma non era del solo soldato tedesco ordinario che Ehrenburg stava parlando, da lui accusato di molte atrocità che i comunisti stavano essi stessi commettendo. Scritti incendiari di Ehrenburg sono stati, infatti, un primo fattore motivante nella orgia di omicidi e stupri contro la popolazione civile che ha avuto luogo mentre le truppe sovietiche imperversavano nel cuore dell'Europa. Appello ai più bassi istinti più subumani di questa orda bolscevica, ha ribadito il suo messaggio genocida: 
"Uccidi Uccidi la razza tedesca non è altro che il male;!!! Non uno tra i vivi, non uno tra i non ancora nati, ma è un male, seguire i precetti del compagno Stalin stroncare la bestia fascista una volta per tutte nella sua tana ! Usare la forza e rompere l'orgoglio razziale di queste donne tedesche. Prendetele come il tuo bottino legale. Uccidi! Come tempesta in poi, uccidere, voi soldati valorosi dell'Armata Rossa. " 
Il coronamento della carriera di Ehrenburg è stato il 22 dicembre 1944, quando questo mostro di odio folle divenne la prima persona a parlare della cifra cabalistica di sei milioni di presunte vittime ebree del nazionalsocialismo, e poi proceduto a introdurre la figura nella propaganda sovietica. 
 Dopo la guerra si è unito con il compagno di religione e collega di propaganda razziale Vasily (Iosif Solomonovich) Grossman per produrre un fittizio "Black Book", e gettare le basi per quello che è arrivato ad essere conosciuto come "l'Olocausto". **
Il resto è storia. 
Ehrenburg non ha mai dimenticato le sue radici ebraiche, e prima della sua morte ha organizzato il trasferimento del suo archivio privato al centro di culto tribale a Yad Vashem a Gerusalemme. E così, è del tutto giusto che il compleanno di questo psicopatico maestro della  menzogna avrebbe dovuto essere scelta come un giorno in cui ricordare la beffa da lui inventata e di cui è stato l'inventore originale.

Per una descrizione grafica di alcune delle atrocità più orribili e spaventose ispirate a questo psicopatico ebraico, vedi "Stalin's War of Extermination" (Guerra di sterminio di Stalin) di Joachim Hoffmann, il volume documentato 415 pagine, mostrando che cosa l'alleato sovietico dell'America era in realtà come nella "Buona Guerra". Disponibile per $ 40 da NS Publications. 
Un libro con le stesse tematiche "E malediranno l’ora in cui partorirono" di Marco Picone Chiodo ed Mursia

*Per una panoramica di questo romanzo storico, vedi "The Hoax of the Twentieth Century" (l'INGANNO del XX secolo) del Prof. Arthur Butz, il pagine 506, illustrato classico revisionista, disponibile per $ 25 da NS Publications. 
Ordini degli Stati Uniti si per favore includere 4 $ di spedizione e imballaggio per ogni ordine indipendentemente dal numero di titoli. I clienti non statunitensi aggiungere 25% al ​​totale parziale. Residenti MI aggiungere 6% sulle vendite. 
NS Pubblicazioni PO Box 188 Wyandotte MI 48192

Fonti   rense.com   it.pinterest.com  appuntiitaliani.com

Articoli correlati