Descrizione

In questo blog si vuole commentare ed analizzare l'attualità e la storia ma sopratutto scoprire ed evidenziare le ipocrisie, le falsità ed i soprusi di questo mondo appunto ormai impossibile da vivere.

“La storia ha due volti: quello ufficiale, mendace e quello segreto e imbarazzante, in cui però sono da ricercarsi le vere cause degli avvenimenti occorsi”. Honorè de Balzac

Contra factum non valet argumentum”

domenica 12 giugno 2016

Svelato piano segreto USA che prevede di utilizzare la paura di un'invasione aliena per una truce guerra psicologica per il controllo delle masse

È emerso che i servizi segreti statunitensi hanno pensato di utilizzare il diffuso timore di una guerra dei mondi tipo una invasione aliena come una sinistra tattica di guerra psicologica.

Gli Stati Uniti hanno preso in considerazione l'uso della paura degli stranieri come una tattica di guerra psicologica
Gli Stati Uniti hanno preso in considerazione l'uso della paura degli alieni come
 una tattica per una guerra psicologica
I dettagli del piano scioccante sono sepolti da tempo nei top secret Central Intelligence Service, CIA, UFO file ora pubblicati sul sito web dell’agenzia.

La Guerra Psicologica è stata discussa in una nota da Marshall Chadwell, direttore assistente del Scientific intelligence, al generale Walter Bedell Smith, direttore della CIA del Central Intelligence, che è stata inviata nel mese di ottobre del 1952, quando la CIA era profondamente coinvolta nelle indagini sugli UFO e dei fenomeni di dischi volanti in seguito ad una esplosione di avvistamenti. 

La CIA ha caricato sul suo sito web i
documenti precedentemente classificati
Il memoriale è stato inviato al culmine della guerra fredda e trattava l’argomento del quale si ponevano delle domande riguardo al numero di avvistamenti UFO se potevano essere previsti o controllati o, più sinistramente, anche
“usati da un punto di vista di guerra psicologica, sia in attacco che in difesa”.


Intercontinental U.F.O. Galactic Spacecraft Research and Analytic Network Archives
Gli studi hanno mostrato un interesse, per i fenomeni, da parte del grande pubblico, non solo negli Stati Uniti ma più ampiamente ed era così forte che molte persone possono essere pre-condizionate ad accettare l'incredibile come vero.

Il memoriale ha aggiunto che la notizia della potenziale attività aliena aveva il potenziale per innescare il panico e l'isteria di massa.

Dal 1947, l'Air technical Intelligence Centre, aveva ricevuto 1.500 rapporti ufficiali di avvistamento, e molti di più dal pubblico e dalla stampa.

Nel luglio 1952 ci sono stati 250 rapporti, e di tutti gli avvistamenti il 20 per cento è rimasto inspiegabile.

Estratti dal primo memorandum top secret
Estratti dal primo memorandum top secret
Il memo riportava che con tutti quegli avvistamenti c’era il pericolo di falsi allarmi per invasioni militari vere e proprie da parte dell’Unione Sovietica, o peggio ancora, gli attacchi veri potevano essere male interpretati come "fantasmi" di UFO.

Il rapporto ha aggiunto:
“dovrebbero essere prese misure immediate per migliorare l’identificazione di entrambi i fantasmi visivi ed elettronici  in modo che, in caso di un attacco, possano essere fatte identificazioni immediate e positive di aerei nemici o missili".
“Uno studio dovrebbe essere istituito per determinare che, nel caso, l’utilizzo di tali fenomeni potrebbe essere utilizzato da parte degli USA per pianificare una guerra psicologica”.
La paranoia della guerra fredda era evidente nel memo, che trattava i timori di un complotto sovietico per usare la paura degli UFO nei confronti del pubblico degli Stati Uniti.

Il memo ha aggiunto che ci sarebbe stato bisogno di stabilire
“se e quali difese avrebbero dovuto essere  pianificare in previsione di piani sovietici ed il loro impiego”.
Mr Chadwell ha continuato:
“Altri problemi di intelligence che richiedono determinazione sono: eventuali intenzioni sovietiche e le capacità di utilizzare questi fenomeni a scapito degli interessi di sicurezza degli Stati Uniti.”
Il memo rivela un enorme interesse degli Stati Uniti nei fenomeni UFO durante la guerra fredda
Il memo rivela un enorme interesse degli Stati Uniti nei fenomeni UFO durante la guerra fredda
Did UFO crash in russian town?

Il memo ha anche richiesto di sondare quanto l’Unione Sovietica sapeva degli UFO, e la ragione che c'era del perché non c’è mai stato alcun accenno di alieni o dischi volanti nei media russi.

Mr Chadwell ha firmato il suo memo aggiungendo:
“Considero che questo problema sia di tale importanza che dovrebbe essere portato all’attenzione del Consiglio di sicurezza nazionale, in modo che uno sforzo coordinato a livello di comunità possa essere avviato verso una soluzione “

Non è chiaro dalle versioni quali ulteriori lavori siano stati fatti in queste aree, ma non si pensa che ci siano stati eventuali casi di record negli Stati Uniti o in Unione Sovietica con i timori di UFO con qualsiasi forma di attacco, difesa o guerra psicologica. 

Tuttavia, la divulgazione sarà probabilmente alimentata da teorie del complotto in corso che sostengono che i servizi militari e di intelligence degli Stati Uniti mantengano un forte interesse per tali fenomeni.

Il memo è stato quello di Generale Walter Bedell Smith da H Marshall Chadwell (nel riquadro).
Il memo è stato fatto al Generale Walter Bedell Smith da H Marshall Chadwell (nel riquadro).
Una tale teoria è che gli Stati Uniti stavano progettando di avviare un incidente, “false flag” utilizzando la tecnologia degli ologrammi per creare una scena di finta invasione aliena per introdurre la Legge Marziale o altri controlli sul pubblico.

Ci sono anche teorie della cospirazione a proposito dell'High Frequency Active Auroral Research Program, HAARP, del governo.

È stato un progetto scientifico militare degli Stati Uniti che ha generato ancora più teorie cospirative del Large Hadron Colliderabbreviato LHC (in italiano Grande Collisore di Adroni), è un acceleratore di particelle situato presso il CERN di Ginevra.

È stato attuato dalla US Air Force per studiare la ionosfera della Terra - una parte molto carica e attiva dell'atmosfera superiore.

Ma molti cospirazionisti hanno sempre sostenuto che fosse una copertura per le prove segrete per controllare il meteo o anche per la ricerca della "tecnologia degli UFO catturati" oppure creare una false flag con ologrammi.

L'aviazione ha concluso il progetto nel 2014, ma alcuni sostengono che continui.

Gli appassionati di UFO mantengono un forte interesse per la misteriosa Area 51 base militare top secret nel deserto del Nevada, dove si sostiene che tutte le prove di visita aliena della Terra siano mantenute ed ingegneri utilizzano tecnologia aliena recuperata per aumentare la propria.

La CIA ha già detto che non ha più interesse aI fenomeni UFO, come una vera minaccia alla sicurezza nazionale non è stata mai identificata.

Gli attivisti per gli UFO hanno a lungo sostenuto
che la CIA era coinvolta in una copertura sugli alieni
Come sempre prima o poi i cosiddetti "complotti" diventano realtà, "molte persone possono essere pre-condizionate ad accettare l'incredibile come vero", o meglio realtà lo sono sempre stati poi veniamo a conoscenza delle prove, quì la spiegazione dei condizionamenti che sappiamo esser fatti tramite i media, Hollywood e le pubblicità, l'incredibile: l'11 settembre per esempio. In questo caso hanno compreso che si potevano pre-condizionare le persone e come, ma certamente hanno unito ad altri studi e conoscenze precedenti, le spy-operations sono sempre esistite.
Anche questo articolo è un chiaro esempio, per come finisce, di tentativo di condizionamento, sanno benissimo che certi messaggi lavorano nell'inconscio per chi non sa difendersi e si parla sempre della legge dei grandi numeri, l'importante è condizionarne il più possibile, gli altri non fanno testo tanto ne li convinci ne li condizioni ma purtroppo sono in minoranza, anzi si perde ancora tempo a cercare di convincere qualcuno, cosa impossibile, me ne sono reso conto dai commenti che ricevo e devo dire che questo studio La rivincita dei complottisti: più razionali, sani, equilibrati e meno fanatici dei convenzionalisti. Ora c’è la prova scientifica ha perfettamente ragione, incatenando alla coscienza delle persone certe informazioni fasulle diventano fanatici, i cosiddetti "complottisti", io li chiamerei meglio "realisti" sono più cinici e al massimo disillusi e "scazzati", la vera guerra come al solito sono riusciti a fomentarla tre le vittime, "dividi et impera" e loro continuano ad intrallazzare alla grande alle e sulle nostre spalle e sopratutto contro tutti noi checché ne possano pensare gli illusi venduti, anzi sono quelli che valgono di meno alla mercè di qualsiasi alito di vento opportunistico sono un pericolo per chiunque e ben lo sa chi ha studiato l'umano in ogni sua profondità per controllarlo, auguri vermi.

Fonte express