Descrizione

In questo blog si vuole commentare ed analizzare l'attualità e la storia ma sopratutto scoprire ed evidenziare le ipocrisie, le falsità ed i soprusi di questo mondo appunto ormai impossibile da vivere.

“La storia ha due volti: quello ufficiale, mendace e quello segreto e imbarazzante, in cui però sono da ricercarsi le vere cause degli avvenimenti occorsi”. Honorè de Balzac

Contra factum non valet argumentum”

lunedì 14 marzo 2016

Sniper, il nuovo Golem. Nella tradizione ebraica il Golem è un tipo di robot creato dagli ebrei per servire il popolo eletto ed i propri interessi tribali.

Israele dopo aver chiesto la censura del web ora prosegue nel tentativo di celare i propri crimini che vengono denunciati in rete tramite l’Organizzazione Sionista Mondiale (WZO), come al solito utilizzando la scusa dell'antisemitismo. (NdR)

Gilad Atzmon
03/02/2016
La storia più nota sul Golem è quella del rabbino Judah Loew ben Bezalel, anche detto Maharal di Praga (1513-1609). Si dice che Maharal formò un Golem di argilla per proteggere gli ebrei dall’accusa del sangue [1] e sostenerli per poter far fronte alle esigenze del lavoro fisico. 
Il Golem ce l’ha fatta ad arrivare fino in Israele. I palestinesi intanto si sono abituati a venir sorvegliati continuamente da un gruppo di Golem volanti israeliani, anche detti “droni kashèr”.

Ieri si è saputo che l’Organizzazione Sionista Mondiale (WZO) ha investito in un nuovo cyber Golem sviluppato appositamente per spiare noi tutti. Sniper, il nuovo Golem, servendosi di un nuovo algoritmo si metterà alla ricerca di contenuti anti-ebraici in rete.
Il WZO.  La nuova applicazione è volta a creare un effetto deterrente.
WZO
Il nuovo Golem cercherà determinate parole-chiave in diverse lingue. Un’equipe di membri dell’Organizzazione Sionista Mondiale sorveglieranno i risultati per reagire immediatamente. Non appena verrà scoperto un “colpevole”, l’Organizzazione Sionista Mondiale contatterà le autorità nel paese del colpevole oppure mandarà un Golem volante per scovare il sospetto che “odia gli ebrei”.

Il programma Sniper Golem vuole “agire da deterrente”, affermano gli imprenditori che lo hanno creato. 
"non sarà così facile pubblicare uno status che chiede l'assassinio di ebrei, o immagini che bruciano bandiere israeliane".
La versione spagnola dell’applicazione Sniper
Nella mia attività pluriennale come autore e ricercatore non ho trovato neppure uno “statuto” in cui si sollecitava ad “uccidere gli ebrei”. Il tutto mi sembra piuttosto un’espressione grave di una Sindrome, di stress pre-traumatico collettivo, ebraico (PRE TSD) che confina con la psicosi.

Il nuovo Golem sarà lanciato questa domenica nel contesto di una conferenza dell’Organizzazione Sionista Mondiale che persegue l’obiettivo di lottare contro l’antisemitismo dell’epoca moderna. Vi parteciperanno l’ambasciatore israeliano presso le Nazioni Unite Danny Danon e il presidente del parlamento israeliano Yuli Edelstein. Per farla breve: se avete ancora uno “statuto omicida” da pubblicare, affrettatevi, visto che avete solo tre giorni di tempo!

Nuovo motore di ricerca per trovare l'antisemitismo
Incontra, Sniper, il Cecchino, un'applicazione che esegue la scansione in rete utilizzando un nuovo algoritmo, alla ricerca di contenuti antiebraici. Gli individui saranno in grado di verificare il contenuto e di agire in base alle esigenze.

Un team di membri WZO esegue la scansione dei risultati, confermare i casi che in realtà mostrano vero antisemitismo, e rispondere con risposte dirette o autorità di contatto nel paese del contravventore.

WZO sottolinea il fatto che l'applicazione sarà monitorato e controllato, in modo che il suo uso sarà corretto, e non mira a svergognare individui o gruppi senza prove corrette.

I primi utenti del cecchino saranno i membri della rete globale di WZO per la lotta contro l'antisemitismo, presso il centro comunicazioni del WZO. Più tardi, altri utenti sono tenuti a partecipare.

Il loro ruolo sarà quello di creare una sorta di "muro" sul sito, su cui si intende scrivere i dati personali degli editori di contenuti antisemiti, così come quello che hanno pubblicato (citazioni, schermate, immagini, video e altro) .

Si opera inizialmente in via sperimentale nei paesi dell'America Latina, che ha visto un recente aumento di antisemitismo che non è stato così pubblicizzato come antisemitismo europeo.

Nota [1] L'accusa del sangue è un'accusa antisemita diffusa a partire dall'XI secolo, secondo la quale gli ebrei userebbero sangue umano per motivi rituali. L'accusa è stata usata nel corso della storia, fino a tempi recenti (vedi il pogrom di Kielce del 1946), per sfruttare l'emozione popolare e i sentimenti antisemiti sostenendo in diverse occasioni che bambini cristiani venivano rapiti e uccisi per poterne usare il sangue. In seguito a queste accuse era frequente il verificarsi di pogrom, con linciaggi e stermini di ebrei, o di processi. (Wikipedia)

L'accusa del sangue pare essere confermata da vari casi, processi e sentenze nel corso dei secoli ed anche dal figlio del rabbino di Roma, Toaf, docente di storia in un libro, ma è "antisemitismo" !!! (NdR)

Un’ampia scelta di Golem volanti
http://tlaxcala-int.org/upload/gal_12761.jpg

Fonte: gilad   tlaxcala

Articoli correlati