Descrizione

In questo blog si vuole commentare ed analizzare l'attualità e la storia ma sopratutto scoprire ed evidenziare le ipocrisie, le falsità ed i soprusi di questo mondo appunto ormai impossibile da vivere.

“La storia ha due volti: quello ufficiale, mendace e quello segreto e imbarazzante, in cui però sono da ricercarsi le vere cause degli avvenimenti occorsi”. Honorè de Balzac

Contra factum non valet argumentum”

giovedì 11 maggio 2017

Dietro la "Crisi": La lobby ebraica contro la Corea del Nord



Strana situazione ma pare essere proprio così, fin dalla guerra dello Yom Kippur la Corea del Nord ha fornito armi, militari e supporti vari agli arabi  e ha anche denunciato lo stato di Israele come un "satellite imperialista", quindi storia vecchia, vecchissima, mi immagino quanto siano incazzati appunto i "sionisti imperialisti" dopo essere anche stati i nonni e i padri del comunismo ...
La Corea del Nord quindi rimane essere una delle poche nazioni rimasta libera dal controllo israeliano e senza una banca centrale Rothschild, ciò basta per una bella guerra, come sempre ....

Posizione interessante ....
17 Aprile 2017

L'aggressione continua dell'America nei confronti della Corea del Nord non si basa su presunte violazioni dei diritti umani, ma piuttosto perché quella nazione è apertamente un nemico dichiarato dello stato di Israele, ed è stata a lungo identificata dalla lobby ebraica come bersaglio per la distruzione con l'Iraq, l'Iran e la Siria, lo ha dimostrato un'indagine da parte del "The New Observer".

I polli preferiscono le gabbie
Se, tuttavia, il governo americano fosse veramente preoccupato per i governi canaglia, ci sono un sacco di altri regimi di tutto il mondo che hanno dei diritti umani di gran lunga peggiori della Corea del Nord.

L'ostilità continua del governo americano nei confronti della Corea del Nord si basa sulla stessa ragione dell'ostilità degli Stati Uniti nei confronti di Saddam Hussein in Iraq, Basheer Assad in Siria, e lo stato iraniano, tutte quelle nazioni che sono ostili a Israele.

Come la lobby ebraica detta la politica estera statunitense, l'ostilità in corso della Corea del Nord nei confronti di Israele ha reso un obiettivo per l'aggressione, esattamente nello stesso modo in cui l'Iraq, l'Iran e la Siria sono stati selezionati per la violenta aggressione americana.

La Corea del Nord è infatti stato un avversario di lunga data di Israele, e non ha nemmeno mai riconosciuto lo Stato sionista.

Nel 1998, la Corea del Nord ha concesso formalmente il riconoscimento per quello che ha definito lo Stato di Palestina che include oggi tutti i territori tenuti dallo stato israeliano.

Coca Cola - L'Inchiesta Proibita
Israele ha anche accusato la Corea del Nord di fornire armi ai “sei paesi del Medio Oriente che hanno ignorato gli impegni sul controllo degli armamenti” secondo il quotidiano Haaretz  ignorando il fatto che Israele è l'unica nazione in tutto il Medio Oriente che non ha firmato il trattato per la proliferazione nucleare (TNP) , e che Israele ha la sua enorme riserva di armi nucleari, chimiche e biologiche.

Secondo Haaretz,
“Israele ha detto che ci sono stati sei paesi del Medio Oriente, che avevano ottenuto segretamente i mezzi per produrre armi apocalittiche e missili balistici dalla Corea del Nord, ignorando gli impegni in qualità di membri del TNP e di altri regimi di controllo degli armamenti”.

La capacità nucleare della Corea del Nord è anche stata a lungo una preoccupazione per Israele.

Nel 2009, lo stato sionista ha ipocritamente condannato la Corea del Nord di condurre un test nucleare, anche se Israele ha uno delle più grandi scorte di armi nucleari, chimiche e biologiche di tutto il mondo.

In un articolo pubblicato nel Israele quotidiano Haaretz nel 2009, il Ministero degli Esteri israeliano ha detto che
“Israele è interessato alla proliferazione nucleare della Corea del Nord, che ha implicazioni negative in questa regione”,
aggiungendo, in un supremo atto di ipocrisia, che
“Israele si aspetta dalla comunità internazionale una risposta decisa per il test nucleare da parte della Corea del Nord, in modo da trasmettere un messaggio chiaro ad altri paesi.

Al momento del test nucleare della Corea del Nord, il presidente Barack Obama rilasciato una dichiarazione dicendo che il mondo deve
"alzarsi e domandare a Pyongyang  che questa onori la promessa di abbandonare le sue ambizioni nucleari”,
e che la Corea del Nord rappresenta una
“grave minaccia alla pace e la sicurezza del mondo”.

Alle parole di Obama hanno fatto eco l'anno successivo quelle del ministro degli Esteri israeliano, Avigdor Lieberman, che ha detto che questo
asse del male che include la Corea del Nord, Siria e Iran, [è] la più grande minaccia per il mondo intero”.
Il quotidiano Daily Star libanese ha anche riferito che Lieberman ha anche accusato il potere nucleare della Corea del Nord di fornire la Siria con "armi di distruzione di massa", un altra bugia identica alla propaganda Ebraica di Iraq e Iran della mitica "bomba atomica".


In precedenza nel 2014, con l'escalation dell'attacco sionista a Gaza con l'uccisione di migliaia di civili con armi e bombe ad alta tecnologia fornite dagli USA, la Corea del Nord aveva annunciato che avrebbe fornito Hamas delle armi per difendere Gaza contro l'aggressione ebraica.



Il Jewish Virtual Library, uno dei più grandi siti di riferimento ebraici di Internet, gestito da ex membri della più grande lobby ebraica a Washington DC degli Stati Uniti, l'AIPAC, informa ipocritamente i suoi lettori che
“la Corea del Nord è stato a lungo uno dei proliferatori di armi leader a livello mondiale, entusiasticamente vende la sua tecnologia alle nazioni canaglia per tenere in piedi con i soldi la sua società e finanziare lo sviluppo dei suoi sistemi d'arma.
Inoltre, il Jewish Virtual Library, dice,
“l'Iran è il principale cliente della Corea del Nord per le armi e la tecnologia, ed è stato il sito di una serie di test missilistici effettuati per conto della Corea del Nord.
“La Corea del Nord potrebbe esportare il plutonio dal suo programma di armi nucleari, così come i dati per le progettazioni delle armi, in Iran e altre nazioni del Medio Oriente disposti a pagare per questo. Nello scenario peggiore, i coreani andrebbero avanti con la produzione di bombe nucleari e quindi ne accumulerebbero abbastanza per avere un surplus per la vendita al miglior offerente,
conclude il Jewish Virtual Library.

Visto in questa luce, diventa evidente il motivo per cui il governo USA, controllato dal comitato "American Israel Public Affairs" (AIPAC), con il "Jewish campaign funding"e diretto dalla Supremazia ebraica che controlla i  mass-media, è così ostile alla Corea del Nord.

Il governo degli Stati Uniti, proprio come in Iraq, l'Iran e in Siria, sta semplicemente seguendo gli ordini impartiti ad esso dalla lobby ebraica di distruggere tutti i nemici di Israele, anche se tali ordini sono direttamente in contrasto con gli interessi dell'America e si tradurranno con la morte e il ferimento di ancor più americani.


La Corea del Nord Minaccia Israele dopo che Liberman li ha chiamati 'Crazy'
Avigdor Liberman e Kim Jong-un
29 aprile 2017
In risposta a una dichiarazione del ministro della Difesa israeliano Avigdor Liberman (Yisrael Beiteinu), che un confronto nucleare con la Corea del Nord avrebbe implicazioni dirette per Israele, e che
“Kim Jong-un è un alleato di Assad”, che egli fa “parte di un gruppo estremista pazzo [...] dalla Corea del Nord, attraverso l'Iran, la Siria e Hezbollah,
il Ministero degli Esteri nordcoreano ha pubblicato una risposta dicendo che il comportamento di Liberman è stato
‘imprudente, [...] sordido e malvagio’, e come tale ha costituito un“grave sfida per la Corea del Nord”.
Liberman parlando a Walla, ha suggerito che Israele potrebbe trovarsi sulla linea di fuoco tra gli Stati Uniti e Corea del Nord, qualora le due potenze si impegnassero in un confronto militare.

La Corea del Nord poi chiamato Israele
“l'unico possessore illegale di armi nucleari in Medio Oriente sotto il patrocinio degli Stati Uniti”,
e, inoltre, Liberman usa uno “stratagemma cinico” per spostare l'attenzione alla Corea del Nord dall'occupazione “dei territori arabi” e "crimini contro l'umanità".

La dichiarazione ha aggiunto che la Corea del Nord
sostiene completamente la lotta del popolo palestinese” verso “la costituzione di uno Stato indipendente con Kuds (Gerusalemme) come capitale”.
Inoltre, i nordcoreani hanno minacciato,
“è la ferma volontà e lo spirito del personale di servizio e delle persone della Corea del Nord di dare una spietata, punizione per mille volte a chi osa ferire la dignità della sua leadership suprema”.
I Padroni del Cibo
La Corea del Nord probabilmente ha aiutato la Siria a costruire un reattore nucleare, che è stato poi distrutto da Israele nel 2007. (in un attacco aereo dove morirono 10 tecnici nord coreani NdR)

Nel gennaio 2015, dopo che il primo ministro Benjamin Netanyahu ha detto, nel corso di una visita di Stato in Giappone, che la Corea del Nord è una “dittatura spietata e radicale”, la Corea del Nord ha detto che questo era “un insulto imperdonabile”.


Articoli correlati

War Games La famosa guerra dello Yom Kippur nell’ottobre 1973 fu un’impresa concordata tra i leader di USA, Egitto e Israele, orchestrata da Henry Kissinger

Il Comunismo e il Nuovo Ordine Mondiale: La frode utopistica di Wall Street - School of Darkness di Bella Dodd

Sì, noi ebrei comandiamo Hollywood ed anche i media, Wall Street ed il governo! - Who runs Hollywood ? C'mon

Solo 9 Paesi al mondo hanno una Banca Centrale che non appartiene ai Rothschild, cerca le connessioni